Leucorrea gravidica: per quanto si protrae?

Dottor Claudio Ivan Brambilla A cura di Dottor Claudio Ivan Brambilla Pubblicato il 04/05/2021 Aggiornato il 04/05/2021

La presenza di secrezioni vaginali si protrae per tutta la gravidanza allo scopo di fare da barriera ai germi.

Una domanda di: Claudia
La leucorrea gravidica continua per tutta la gravidanza o può interrompersi?
Sono a 12+1 e l’ho avuta fino a ieri ma oggi nulla.

Claudio Ivan Brambilla
Claudio Ivan Brambilla

Gentile signora,
tutte le donne, in misura fortemente soggettiva, notano con la gravidanza l’aumento delle secrezioni vaginali. Il fenomeno è in relazione con il nuovo assetto ormonale e ha lo scopo di potenziare le difese a livello della vagina. Sbarrano infatti la strada agli eventuali germi che risalendo nella cavità uterina potrebbero creare un danno al feto. Di conseguenza sono presenti per tutta la durata della gravidanza, anche se in quantità variabili (a volte più abbondanti altre meno) e con caratteristiche che possono essere diverse da donna a donna. Possono infatti essere più o meno chiare, più o meno trasparenti, più o meno consistenti. Quasi sempre sono inodori ma in alcune donne hanno un odore lievemente acidulo (non sgradevole però). Se invece cambiano colore, diventando più scure e torbide e iniziano a emanare un odore forte e spiacevole e, magari, sono associate a sintomi quali fastidio locale, bruciore, prurito è probabile che siano segno di un’infezione in atto che deve essere sottoposta all’attenzione del ginecologo. Non è comunque questo il suo caso. Per finire, la invito a stare tranquilla. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Tutti figli maschi: casualità o genetica?

24/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Paolo Gasparini

Ogni fecondazione costituisce una storia a sé e ogni volta si hanno le stesse probabilità di concepire un maschio o una bambina. È, dunque, sempre il caso a "tirare i dadi".  »

Concepimento: dopo due mesi non si è ancora verificato, c’è da preoccuparsi?

16/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Non fa bene alla fertilità di coppia farsi prendere dall'ansia del risultato immediatamente dopo aver deciso di avere un figlio. Non è, infatti, automatico che la gravidanza inizi quando viene decisa, ma questo non è affatto preoccupante.  »

Distacco amniocoriale che non si riassorbe con il passare delle settimane

14/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

In presenza di un distacco amniocoriale che non si risolve non serve intensificare i controlli, mentre sono utili il riposo e un'alimentazione che favorisca l'attività dell'intestino, perché la stipsi può favorire la comparsa prematura di contrazioni uterine.   »

Fai la tua domanda agli specialisti