Libretti pediatrici: dove si trovano?

Dottor Leo Venturelli Pubblicato il Aggiornato il 08/11/2018

Non tutte le regioni dispongono e distribuiscono i libretti in cui il pediatra annota i bilanci di salute. Se un pediatra non li utilizza significa che nel territorio in cui opera non sono previsti.

Una domanda di: Roberta
Dove posso trovare il diario per il bilancio di salute del pediatra?
Il mio pediatra mi ha detto che una volta lo distribuiva il servizio sanitario.
Grazie mille e distinti saluti.
Leo Venturelli
Leo Venturelli

I bilanci di salute sono diversi da regione a regione e i nomenclatori del contenuto dei diversi bilanci sono probabilmente presenti nelle convenzioni tra le singole regioni e i pediatri di libera scelta di quelle stesse regioni. All’interno della convenzione si definiscono i contenuti delle visite filtro.
Se invece si vuole ricercare in modo più generale quello che fa un pediatra ai bilanci, si trovano in letteratura articoli e fax simili (http://www.pediatramantovasalute.it/96977402).
Libretti pediatrici da compilare sono appannaggio delle regioni e non tutte però li fanno usare ai pediatri. Se il suo pediatra non lo utilizza significa che nella vostra regione non è disponibile. A questo link potrà trovare il libretto della regione Calabria, che può servirle come modello, nel caso in cui lei voglia crearsene uno: http://antomaiped.it/data/documents/Libretto-Sanitario-Pediatrico.pdf Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.


Scrivi a: Leo Venturelli
Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana
Fontanella quasi chiusa a sei mesi: è un brutto segno?

La (quasi) chiusura della fontanella a sei mesi di età non è un segno allarmante, se lo sviluppo neurologico è normale e la crescita della circonferenza cranica regolare.   »

Tampone vaginale positivo allo streptococco al termine della gravidanza

Può accadere che in prossimità del parto il tampone vaginale rilevi la presenza dell'infezione. In questo caso, all'inizio del travaglio viene praticata la profilassi antibitica per evitare che il bambino venga contagiato al momento della nascita.   »

Influenza in gravidanza: è pericolosa?

Ci possono essere dei rischi, se l'influenza viene contratta nelle prime settimane di gravidanza, a causa della febbre. Nel secondo e nel terzo trimestre è improbabile che il bambino corra particolari pericoli. In generale, è sempre opportuno che una donna in attesa effettui la vaccinazione antiinfluenzale....  »

Fai la tua domanda agli specialisti