Lievi perdite di sangue in una ragazzina: è il menarca?

Professor Gianni Bona A cura di Professor Gianni Bona Pubblicato il 18/08/2022 Aggiornato il 18/08/2022

Se i segni della pubertà si sono già evidenziati (bottone mammario e peluria pubica) è verosimile che la comparsa di una perdita di sangue sia la prima mestruazione. Potrebbe però essere anche un segnale di avvio del processo mestruale.

Una domanda di: Eleonora
Buongiorno Dottore, mia figlia ha 11 anni e 5 mesi. Il 15 agosto ha avuto per la prima volta delle piccolissime perdite di sangue rosso (qualche goccia nell’asciugarsi), e poi nulla più. Le premetto che è una bambina molto alta per la sua età, circa 1,60 cm, ha i bottoni mammari e peluria solo sul pube. Non riesco a capire se si è trattato di menarca o no. In attesa di un vostro riscontro porgo distinti saluti.
Gianni Bona
Gianni Bona

Cara mamma, non è possibile affermare con sicurezza che questo lieve sanguinamento sia o non sia menarca. Se non lo fosse, cioè se non si trattasse della prima mestruazione vera e propria, sarebbe comunque un chiaro segnale dell’avvio del processo mestruale. Comunque sia, non è così importante sapere con sicurezza se si sia trattatato di menarca o di un suo preludio perché in ogni caso stiamo parlando di una manifestazione del tutto normale, che non desta alcuna preoccupazione. Tenga presente che è possibile che trascorrano alcuni mesi prima che si verifichi un’altra perdita di sangue, così come non si può escludere che il mese prossimo ricompaia. A questo proposito, quanto più la prima mestruazione arriva tardi, diciamo dai 13 anni in poi, tanto più rapidamente il ciclo tende a regolarizzarsi, ovvero le mestruazioni iniziano ad arrivare con una certa puntualità. In realtà, è un dato di tipo statistico, non la certezza assoluta, tant’è che, più in generale le irregolarità mestruali dopo il menarca possono protrarsi addirittura per tre-quattro anni, senza che questo sia significativo dal punto di vista medico. Vuol dire che qualunque anomalia di lieve entità del ciclo mestruale (ritardi, anticipi, flusso sanguigno di breve durata o, al contrario, prolungato) non richiede accertamenti ed è considerata accettabile fino a 4 anni dopo il menarca. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Perdite di sangue nel primo trimestre: cosa può essere?

27/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Una volta escluso, grazie all'ecografia, che il sanguinamento sia dovuto a un distacco o ad altre complicazioni, occorre capire se la causa potrebbe essere un'infezione.   »

Gravidanza: quando conviene annunciarla a parenti e amici?

26/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

Non c'è una regola che stabilisce quando è opportuno comunicare a tutti che si è in attesa di un bambino. Il momento in cui farlo dipende da una scelta personalissima che ogni coppia deve fare in base al proprio sentire.  »

Neo sospetto: meglio toglierlo subito o basta tenerlo sotto controllo?

23/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

Un neo dall'aspetto poco rassicurante va asportato allo scopo di comprenderne, attraverso l'esame istologico, la natura. Non è però necessario procedere tempestivamente, ma è possibile attendere fino a sei mesi (non di più!) per farne ricontrollare l'evoluzione.   »

Bimbo che rifiuta pranzi e cene (ma come dargli torto?)

20/09/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Se a un bambino vengono sistematicamente proposti primi e pietanze poco allettanti, costituiti da un insieme di alimenti che, mescolati insieme, perdono sapore si deve mettere in preventivo che a un certo punto si rifiuti di inghiottirli.   »

Fai la tua domanda agli specialisti