Lievi perdite rosate a 10 settimane di una gravidanza da PMA

A cura di Augusto Enrico Semprini Pubblicato il 07/11/2023 Aggiornato il 09/11/2023

La comparsa di un sanguinamento estremamente scarso e rosa pallido non deve affatto preoccupare perché può essere il segno di una buona attività della placenta.

Una domanda di: Vale
Buongiorno, sono a 10+2 di una gravidanza PMA. Ho fatto il transfer di una Blastocisti il 13/09. Comunque avevo fatto la seconda ecografia di questa gravidanza presso il centro che mi segue sin dal principio ed era tutto ok: feto di 24mm corrispondente a 9+1 (c’era una lieve discrepanza tra 4/5 giorni ma non ritenuta rilevante dai medici). Dopo due giorni (ieri) ho avuto delle macchie rosa sulla carta e sono corsa al pronto soccorso dove mi avevano già raccontato il fatto delle perdite che per essere preoccupanti devono essere rosse, abbondanti e magari anche accompagnate da crampi. La ginecologa procede con una breve visita in cui deduce che il collo dell’utero sia ok, uscendo il dito mi dice sia pulito e poi effettua la mia prima ecografia esterna (finalmente). Feto dotato di battito cardiaco che abbiamo anche potuto sentire e arrivato a 29mm (corrispondente a 9+5). Tutto ok. Stamattina sembrava essere finito tutto ma uso gli ovuli di progeffik che, ovviamente, si sciolgono e il farmaco in eccesso esce fuori a mo\’ di perdite ogni volta. Queste però adesso non sono più gialline/bianche come sempre ma, appunto, beige. Mi devo preoccupare? Mi sento in ansia. Se le macchie fossero state premonitrici di aborto imminente qualcosa doveva pur vedersi in eco, o sbaglio? Grazie tante.
Augusto Enrico Semprini
Augusto Enrico Semprini

Cara Vale, le sue sono piccole perdite ematiche da buona attività placentare. Non vedo nessun pericolo e sono sicuro che ci manderà presto l’esito di una eco perfettamente rassicurante alla 12^ settimana. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Distacco: si deve stare a riposo assoluto?

11/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Stare a letto non solo non serve a cambiare in meglio il destino di una gravidanza ma può addirittura rivelarsi dannoso in quanto favorisce la formazione di trombi e peggiora notevolmente il tono dell'umore.   »

Salpingografia: a cosa serve?

10/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La salpingografia è l'esame che indaga sulle tube alllo scopo di verificare se siano aperte o no. Allo stesso tempo, grazie al mezzo di contrasto, durante l'indagine eventuali ostruzioni possono essere rimosse.   »

Incompleto accollamento delle decidue: cosa vuol dire?

05/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La decidua è l'endometrio durante la gravidanza, in cui l'embrione si annida. Al di sotto c'è chorion, che è il "guscio" che delimita la camera gestazionale entro cui c'è la membrana amniotica o amnios, che è come un sacchetto che racchiude feto e liquido amniotico. Viene definito "mancato accollamento"...  »

Bimbo di 19 mesi che cambia spesso umore

04/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Paola Rolando

Non è raro che verso i due anni il bambino inizi ad avere momenti di nervosismo, manifesti rabbia o ribellione, sia capriccioso: accogliere le sue emozioni negative, facendolo sentire compreso e protetto è il modo migliore per contenere le crisi e fargli recuperare in fretta serenità e allegria.   »

Si può concepire con un solo ovaio e una sola tuba controlaterale?

23/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se una tuba è efficiente è possibile che durante l'ovulazione, anche se a carico dell'ovaio controlaterale, si muova dalla sua sede abituale e si allunghi per captare l'ovocita.  »

Fai la tua domanda agli specialisti