Lo psicofarmaco Zoloft va sospeso tre mesi prima del parto?

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 26/06/2024 Aggiornato il 26/06/2024

Gli antidepressivi contenenti il principio attivo sertralina, come il Zoloft, sono perfettamente compatibile sia in gravidanza che in allattamento, motivo per cui non è necessario sospendene l'assunzione, ma semmai utilizzarli al dosaggio pieno. Inopportuno, invece sospenderli durante la gestazione o anche solo sotto-dosarli.

Una domanda di: Titta
Sono alla 21^ settimana di gravidanza e assumo Zoloft 50 suddiviso in mezzo al mattino e mezzo al pomeriggio. Ad ottobre dovrei
partorire e volevo un suo parere su come comportarmi, il mio ginecologo mi ha consigliato di prenderlo fino a luglio, mentre la mia psichiatra mi ha
detto che nn c’è bisogno di interrompere… chiederei un suo parere. Grazie.

Elisa Valmori
Elisa Valmori

Salve signora,
le confermo quanto le ha detto il collega psichiatra: non è necessario interrompere il trattamento con Zoloft o Sertralina in vista del parto, anzi!
Mi sono accorta che mi ha scritto due mail riferendo di essere al momento in ansia con pensieri negativi ricorrenti e timori per il parto che si prevede cesareo…potrebbe anche essere utile un aggiustamento del dosaggio nella sua terapia.
Ricordo che in gravidanza i farmaci sono eliminati più rapidamente (i reni lavorano per due) e si distribuiscono in un volume corporeo che nel tempo tende ad aumentare per via del fisiologico aumento di peso.
Risultato: non possiamo pretendere che la stessa dose di farmaco che assumeva prima della gravidanza sia adeguata fino al parto!
Invece si tende a fare il ragionamento inverso: se è in gravidanza, meglio alleggerire il dosaggio dello psicofarmaco!
Se lei nota questi pensieri negativi ricorrenti oppure se la qualità del suo sonno fosse compromessa, il mio consiglio sarebbe sempre quello di confrontarsi con lo psichiatra che la segue, per decidere insieme il dosaggio di Zoloft corretto per lei almeno fino al parto.
Teniamo presente che Zoloft è perfettamente compatibile sia in gravidanza che in allattamento, motivo per cui non è necessario sospenderlo ma semmai utilizzarlo al dosaggio pieno dell’adulto (come avrà capito, temo che sia sotto-dosato nel suo caso)
Spero di averle risposto, rimango a disposizione se desidera, cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Feto che cresce poco: può avere anomalie?

19/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Faustina Lalatta

Non è possibile stabilire se il feto abbia malformazioni o sia interessato da un'alterazione cromosomica semplicemente basandosi sul fatto che la sua crescita è al 3° percentile. Oggi si dispone di indagini di screening che possono dare informazioni sulla sua salute, ma se si decide di non effettuarle...  »

Bimba che dopo l’addio al pannolino si rifiuta di fare la cacca: che fare?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Un piccolo rituale da osservare all'occorrenza, qualche accorgimento per rendere il momento confortevole, uniti a tanta pazienza e a un atteggiamento sereno a poco a poco riescono a indurre il bambino a utilizzare il vasino e, più avanti, la tazza del wc.  »

Dopo un aborto spontaneo quanto tempo ci vuole per cominciare un’altra gravidanza?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Augusto Enrico Semprini

Se un primo concepimento è avvenuto in pochi mesi, ci sono altissime probabilità (addirittura il 100%!) di avviare una nuova gravidanza entro sei mesi dall'aborto spontaneo.   »

Non mangiare frutta e verdura durante la gravidanza può essere pericoloso?

15/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se si teme una carenza di vitamina C perché con l'inizio della gravidanza è nata un'avversione verso la frutta e la verdura, si può correre ai ripari assumendo quotidianamente, per esempio, spremute di agrumi o kiwi, che ne sono ricchissimi.   »

Gambe sollevate in gravidanza: possono aver danneggiato il bambino?

08/07/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Durante la gravidanza, quando preoccupazioni che oggettivamente non hanno ragione di sussistere non danno tregua, mantenendo la futura mamma in uno stato ansioso costante, può senz'altro essere opportuno ricorrere all'aiuto di uno psicoterapeuta. Le continue paure ingiustificate possono, infatti, essere...  »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Fai la tua domanda agli specialisti