Lungo viaggio con bimba di due mesi

Dottor Leo Venturelli A cura di Dottor Leo Venturelli Pubblicato il 25/03/2019 Aggiornato il 25/03/2019

Per affrontare un lungo viaggio con un piccolissimo è preferibile l'aereo all'auto e alla nave, specialmente se la mamma non è accompagnata da qualcuno.

Una domanda di: Elena
Vivo a Vicenza in Veneto. Sono in gravidanza e dovrei partorire il 22 Giugno. Io sono in dubbio se andare a trovare mio papà in Sicilia l’ultima settimana di agosto e la prima di settembre. La bambina allora avrà avrà 2 mesi circa. Per arrivare alla nave sono circa quattro ore di macchina, 18 di tragitto, e un’ora di macchina per arrivare da mio papà. Chiedo se per la mia bambina potrebbe essere un problema questo lungo viaggio e lo sbalzo di clima.
Leo Venturelli
Leo Venturelli

Cara mamma,
tutto si può fare ma con buon senso. Visti gli spostamenti significativi che prevede chiedo prima di tutto se c’è qualcuno che l’accompagna. Se fosse da sola opterei per il viaggio in aereo più rapido e con prezzi abbordabili, se prenotato qualche mese prima. Per lo sbalzo di clima, ormai il caldo è più o meno uguale in tutte le zone d’Italia (salvo qualche eccezione), quindi non penso possa costituire un problema a meno che, appunto, nella data prevista per il suo soggiorno in Sicilia la temperatura nell’isola non sia significativamente più alta di quella che ci sarà a Vicenza. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Peso: quale aumento a quattro mesi di vita?

19/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

L'aumento di peso ha un andamento influenzato da alcune variabili, tuttavia intorno al quinto mese di vita dovrebbe essere doppio rispetto a quello presentato alla nascita.   »

Ansia alla vigilia del parto

19/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Un'ansia lieve è normale in vista del parto. Solo se presenta le caratteristiche di un disturbo psichiatrico è necessario chiedere aiuto a uno specialista.  »

Seno gonfio in una piccolissima

16/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

Un lieve rigonfiamento delle mammelle è fisiologico nei primi mesi di vita: è definito "telarca dei neonati".  »

Fai la tua domanda agli specialisti