Ma davvero va tutto bene?

Professoressa Anna Maria Marconi A cura di Professoressa Anna Maria Marconi Pubblicato il 02/03/2021 Aggiornato il 02/03/2021

Si può avere la certezza che il ginecologo dice la verità, se durante la visita di controllo assicura che il bambino sta bene.

Una domanda di: Giuly
Ho fatto l’eco di controllo dalla mia ginecologa a circa 11+3 e ha rilevato un feto vitale di circa 4.5 cm. La settimana successiva, ieri, a 12+3 ho effettuato l’eco per traslucenza nucale che é risultata:
Battito fetale : 169
CRL: 56mm (ha effettuato la misurazione 4 volte dicendo che ogni volta si guadagnavano mm in quanto era un po’ insaccato e non bello steso)
TN: 0.9
Della TN e del battito sono molto felice, si muoveva bene. L’unica cosa che mi preoccupa é la lunghezza. Si trova ora nel 12 percentile (dove la media é dal 5 al 95 percentile) la dottoressa sostiene che probabilmente arriviamo ai 6 cm continuando a misurare e in qualsiasi caso ha detto che andava bene.
Ovviamente sarei stata più contenta trovandomi al 50 percentile anziché nel 12. Già alla prima eco la ginecologa aveva detto che potevo essere indietro di 2 giorni circa ma che non cambiava nulla. È motivo di preoccupazione la misura o posso stare tranquilla? Questa eco era un po’ l ultimo scoglio prima di tranquillizzarmi un po’.
Mille grazie.
Anna Maria Marconi
Anna Maria Marconi

Gentile signora, è assolutamente necessario che lei si tranquillizzi. Da quello che mi scrive io evinco due cose importantissime e tranquillizzanti: la gravidanza sta evolvendo normalmente e la translucenza nucale è normale. Tutto il resto è irrilevante. Man mano che la gravidanza procederà, le misurazioni del bambino diventeranno più attendibili (diametri della testa e dell’addome e lunghezza degli arti prese singolarmente). Del resto le posso garantire che se ci fosse 1qualcosa che non va la ginecologaglielo avrebbe detto. Non avrebbe alcuna ragione di dirle che va tutto bene se non è vero. Del resto il bambino rientra pienamente nella normalità che è tra il 5° e il 95° percentile Quindi stia serena: è quanto di meglio può fare per se stessa e per il bambino. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Fimosi dei maschietti: agire con cautela e cognizione di causa è d’obbligo!

04/08/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

Paradossalmente può essere la manovra che a volte si esegue per favorire lo scorrimento del prepuzio sopra il glande a ostacolare la risoluzione spontanea della fimosi, quindi a peggiorarla.  »

Menarca a 10 anni: è preoccupante?

03/08/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

La prima mestruazione a 10 anni non è un fenomeno significativo dal punto di vista medico, mentre lo è il sovrappeso che probabilmente ne ha favorito la comparsa.   »

In ansia per quello che non mangerà alla scuola materna

31/07/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

All'asilo i bambini tendono ad accettare di buon grado pietanze che a casa respingono, per imitare i coetanei. L'ingresso in comunità sotto il profilo dell'alimentazione è spesso provvidenziale.   »

Fai la tua domanda agli specialisti