Macchiolina di sangue in bimba di 11 anni: può essere il menarca?

Professor Gianni Bona A cura di Professor Gianni Bona Pubblicato il 07/01/2022 Aggiornato il 07/01/2022

Si può pensare all'imminenza del menarca quando già sono presenti precisi segnali, primo tra tutti il "bottone mammario".

Una domanda di: Serena
Mia figlia, 11 anni, ha trovato una lieve macchia di sangue nelle mutandine. Non presenta ancora peluria nel pube o sotto le ascelle per questo mi sembra un po’ presto per pensare al menarca. Da piccola ha sofferto di doppio distretto renale che, crescendo, sembra essersi risolto da solo. Può essere stato quello a farla sanguinare?
Gianni Bona
Gianni Bona

Gentile signora, ho informazioni troppo scarse per potermi esprimere con sicurezza. Posso solo dirle, in generale, che se nella sua bambina si fosse già evidenziato il “bottone mammario” (primo abbozzo di seno) quella gocciolina di sangue potrebbe essere il segnale dell’imminenza del menarca. In ogni caso, occorre escludere che possa essere legata al problema renale di cui mi ha riferito, effettuando indagini mirate nefro-urologiche. Sono comunque certo che ci abbia già pensato e che comunque la bambina, per quanto riguarda i reni, sia sotto controllo. Cari saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Ansia e attacchi di panico in gravidanza e lo psichiatra (incomprensibilmente) sospende i farmaci

12/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Non è comprensibile la ragione per la quale una donna che soffre di un disturbo ansioso con attacchi di panico dovrebbe sospendere i farmaci per il solo fatto di essere incinta, tanto più che medicinali che controllano i sintomi e sono compatibili con la gravidanza ci sono.  »

A riposo assoluto da un mese per via di uno “scollamento”

08/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elsa Viora

Il riposo assoluto in gravidanza è inutile e potrebbe essere dannoso, anche in caso di scollamento amnio-coriale. Molto meglio condurre una vita normale, evitando ovviamente gli strapazzi.   »

Cosa vuol dire “sopra il quinto percentile”?

04/07/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Arianna Prada

Una crescita sopra il quinto percentile rappresenta il 95% della popolazione.  »

Fai la tua domanda agli specialisti