Malformazione artero-venosa cerebrale e gravidanza

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 26/04/2021 Aggiornato il 26/04/2021

A 46 anni non sono molte le probabilità di iniziare ed eventualmente portare a termine una gravidanza, a prescindere dalla presenza di una MAV.

Una domanda di: Vita
Ho 46 anni. Premetto che soffro di emicrania con aura e da poco ho scoperto
di avere una Mav (malformazione artero-venosa) cerebrale.
Posso intraprendere una gravidanza in tranquillità avendo una Mav occipitale destra?
Grazie per la risposta.
Elisa Valmori
Elisa Valmori

Salve signora, mi piace la sua domanda rispetto ad affrontare “in tranquillità” una gravidanza e direi che è possibile tenendo presente che:
potrebbe accadere, a giudizio del neurologo/neurochirurgo, di doversi sottoporre a taglio cesareo elettivo per via di questa malformazione arterovenosa cerebrale (con i rischi che inevitabilmente questo intervento, per quanto così diffuso, comporta sulla salute materno-fetale). E’ altamente probabile che la sua gravidanza (ammesso che abbia inizio) possa essere complicata da una maggior frequenza di: aborto spontaneo, diabete gestazionale, ipertensione o gestosi (soprattutto in caso si tratti per lei della prima gravidanza). E’ possibile che il bimbo sia portatore di anomale dei cromosomi quali ad esempio trisomia del cromosoma 21 o sindrome di Down (alla sua età 1 donna ogni 21 ha un bimbo affetto ossia la probabilità è del 4,7%).
Capisco di essere un po’ asettica ma sono convinta che, davanti alle difficoltà e agli imprevisti della vita, sia sempre più interessante rimboccarsi le maniche e guardare al positivo come di certo sta facendo lei, altrimenti non mi avrebbe nemmeno posto la domanda, dico bene?
Spero di averla aiutata e le auguro di riuscire a coronare il suo sogno di diventare mamma: non c’è esperienza più appagante per noi donne!
Cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Vaccino anti-CoVid-19: non è vero che ostacola la fertilità. Anzi.

21/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professor Matteo Bassetti

Non ci sono dati che autorizzino a sostenere che la vaccinazione contro l'infezione da Sars-CoV-2 interferisca sulla fertilità.   »

Fontanella anteriore chiusa in una bimba di 4 mesi: è preoccupante?

20/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Carlo Efisio Marras

Se l'accrescimento della circonferenza cranica è regolare e se lo sviluppo neuropsicologico è adeguato all'età, la chiusura precoce della fontanella non deve destare alcuna preoccupazione.   »

Come togliere il seno a un bimbo di 18 mesi (difficile da gestire)?

15/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Banale eppure risolutivo: per smettere di allattare, quando diventa un peso insostenibile, basta non offrire più il seno e passare alla tazza.   »

Bimbo di 4 mesi con fossette nella piega interglutea: c’è da preoccuparsi?

12/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

E' davvero raro che una piccola anomalia in prossimità dell'ano che vari specialisti hanno considerao priva di significato dal punto di vista medico possa essere la spia di spina bifida.   »

Bimbo con dolore forte al lato sinistro dell’addome

05/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Annamaria Staiano

La causa più frequente di un dolore intenso nella parte alta e sinistra dell'addome è quella che i pediatri americani definiscono "stitichezza occulta".  »

Camera gestazionale piccola: c’è da preoccuparsi?

16/08/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se le dimensioni dell'embrione sono giuste per l'epoca, possono non essere significative quelle della camera gestazionale.  »

Fai la tua domanda agli specialisti