Mamma a 51 anni e mezzo: ci sono possibilità?

Dottor Francesco Maria Fusi A cura di Dottor Francesco Maria Fusi Pubblicato il 20/07/2020 Aggiornato il 20/07/2020

Le probabilità di portare a termine una gravidanza a più di 50 anni sono pressoché nulle.

Una domanda di: Alda
Sono una signora di 51 anni e 7 mesi. Volevo sapere quante possibilità ci sono di avere una gravidanza? Inoltre volevo sapere gentilmente se i giorni fertili sono dal 10 al 15 o dal 10 al 17 giorno? Grazie mille.
Francesco Maria Fusi
Francesco Maria Fusi

Buongiorno,
le possibilità di gravidanza evolutiva a 51 anni sono nulle. Sporadicamente può avviarsi una gravidanza, destinata però all’aborto spontaneo.
I giorni fertili dipendono dalla lunghezza del ciclo. Idealmente, in un ciclo di 28 giorni, l’ovulazione si verifica il 14mo giorno, e il periodo fertile inizia intorno al 9°-10mo giorno. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Gravidanza e paura di effettuare il tampone vaginale

10/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Durante i nove mesi di gestazione, effettuare il tampone vaginale non espone ad alcun rischio, quindi può essere affrontato in assoluta tranquillità.   »

Placenta vicina all’OUI: potrebbe allontanarsi?

10/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Nel corso della gravidanza la placenta può spostarsi dall'orifizio uterino in quanto l'utero gradualmente si distende in lungo e in largo  »

Bimba di due anni problematica: ma lo è davvero?

27/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Ci sono casi in cui non è il bambino a essere particolarmente difficile da gestine, ma i genitori a nutrire aspettative sul suo comprotamento che lui, per via della sua età, non può (ancora) soddisfare.  »

Fai la tua domanda agli specialisti