Mamma al centro tra papà e bimba: cosa vuol dire questo disegno?

Dottor Giuseppe Rescaldina A cura di Dottor Giuseppe Rescaldina Pubblicato il 05/01/2022 Aggiornato il 10/01/2022

Quando il bambino è completamente sereno, tende a disegnare se stesso al centro, con accanto mamma e papà. Se un'altra figura è al suo posto "ideale" è possibile che abbia bisogno di più attenzioni e meno carichi emotivi.

Una domanda di: Elena
Ho una figlia di 4 anni che manifesta una grandissima passione per il disegno. Si tratta in assoluto dell’attività che predilige e passa molto tempo a tracciare sui fogli, colorare o fare collage. Ultimamente il suo soggetto preferito pare essere la nostra famiglia. poichè per me gli ultimi mesi sono stati davvero complessi e anche la famiglia, purtroppo, ne ha risentito, ho il dubbio che questo suo continuare a disegnarci possa essere un segnale di richiesta di aiuto o comunque riveli un disagio. Allego un disegno. Grazie davvero.
Giuseppe Rescaldina
Giuseppe Rescaldina

Gentile signora, prima di tutto devo esprimerle il mio stupore per la bravura di sua figlia: non è certo frequente imbattersi in una bambina di quattro anni che disegna così. Quello che dimostra al primo sguardo il disegno che mi ha inviato è un insieme di doti notevoli: ottima creatività, ueccellente manualità (il tratto è deciso, i colori sono perfettamente nei bordi), intelletto vivace. Nel disegno ci sono cura, ricchezza di dettagli, spiccato senso estetico, e un’indiscutibile sensibilità artistica. La bimba ha di certo un talento naturale per la pittura e si può ipotizzare (con la dovuta prudenza a cui obbligano queste previsioni, che non sono certo sempre esatte) che potrà essere questa la sua strada. Per quanto riguarda invece l’interpretazione psicologica, ci sono due particolari che mi hanno molto colpito: mamma e papà sembrano appoggiarsi alla bambina, che appare la più solida dei tre, le braccia di tutti sono estremamente corte, sproporzionate rispetto al resto del corpo e senza mani: così come sono raffigurate impediscono un contatto fisico stretto. La mamma è al centro, questo significa che all’interno del nucleo familiare è la figura che più richiede attenzioni e, pare quasi, protezione. Mi dà l’idea che questa bambina venga responsabilizzata più di quello che sarebbe corretto fare vista la sua età, complice probabilmente il fatto che è molto matura, assai più avanti rispetto alla maggior parte dei suoi coetanei. Ma ha sempre quattro anni e questo non deve mai essere dimenticato. Credo che forse avrebbe bisogno di più abbracci, di più baci, di più carezze, di dimostrazioni di affetto più fisiche e forse di meno parole. Ma questo suo bisogno non deriva necessariamente da un oggettiva carenza: potrebbe invece dipendere proprio dal fatto che sta attraversando un momento delicato che le suggerisce di cercare ulteriori prove del vostro affetto, come potrebbero essere appunto più coccole. Mamma e figlia sono vestite in modo pressoché uguale e questo indica un processo di identificazione: indubbiamente è lei la figura di riferimento, la figura del cuore. Il mio consiglio è di stare attenti a non caricare troppo questa bambina di impegni emotivi: non è lei che deve sostenere mamma e papà, ma mamma e papà che devono farle da solida e affettuosa sponda. E’ una bambina speciale, la sua, cara mamma, con l’animo d’artista: è una fortuna.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Ansia e attacchi di panico in gravidanza e lo psichiatra (incomprensibilmente) sospende i farmaci

12/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Non è comprensibile la ragione per la quale una donna che soffre di un disturbo ansioso con attacchi di panico dovrebbe sospendere i farmaci per il solo fatto di essere incinta, tanto più che medicinali che controllano i sintomi e sono compatibili con la gravidanza ci sono.  »

A riposo assoluto da un mese per via di uno “scollamento”

08/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elsa Viora

Il riposo assoluto in gravidanza è inutile e potrebbe essere dannoso, anche in caso di scollamento amnio-coriale. Molto meglio condurre una vita normale, evitando ovviamente gli strapazzi.   »

Cosa vuol dire “sopra il quinto percentile”?

04/07/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Arianna Prada

Una crescita sopra il quinto percentile rappresenta il 95% della popolazione.  »

Fai la tua domanda agli specialisti