Manovra brusca durante la visita ginecologica

Dottor Francesco Maria Fusi A cura di Dottor Francesco Maria Fusi Pubblicato il 05/01/2023 Aggiornato il 05/01/2023

Anche qualora durante la visita ginecologica si avverta fastidio o, peggio, dolore, si può escludere che possa essere causa di una gravidanza con "uovo cieco".

Una domanda di: Mgrazia
Mi assilla da sempre un dubbio che non ho mai avuto il coraggio di indagare, ma per puro caso mi sono imbattuta nel vostro sito sul tema che vorrei chiarire. Ho avuto molto tempo fa l’inizio di una seconda gravidanza partita normalmente. Il mio ginecologo alla 5 settimana, mi sottopone ad una prima visita durante la quale, con mia forte sorpresa, strizza con una forza impressionante l’interno dell’utero(credo) al che avviso che mi stava facendo molto male ma mi viene risposto che è tutto a posto e di non spaventarmi se avessi avuto perdite. Dopo una settimana avrei dovuto controllare se tutto procedeva bene con una ecografia. E così è stato, ho avuto perdite ma l’ecografia che ho poi fatto presentava un sacco vuoto e così ho dovuto fare un raschiamento dopo una settimana circa. Chiedo se è normale che durante la prima visita alla 5 settimana il ginecologo schiacci così forte non so bene quale parte all’interno di una donna incinta e se il gesto non possa avere determinato l’arresto della gravidanza. Non che ormai serva a molto saperlo ma è importante per la mia comprensione dell’accaduto. Per completezza dell’informazione, dopo un mese sono rimasta di nuovo incinta e ho avuto regolarmente il mio secondo figlio ma ho cambiato ovviamente ginecologo. Grazie della vostra cortese risposta.
Francesco Maria Fusi
Francesco Maria Fusi

Gentile signora, il dolore è stato scuramente per una mancanza di delicatezza durante la visita. Se avesse però provocato danni avrebbe determinato sanguinamento e il distacco della camera. Se successivamente l’ecografia ha evidenziato un sacco vuoto (uovo cieco) e poi si è dovuta sottoporre a un raschiamento si può escludere la relazione tra la manovra brusca e quanto le è accaduto. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Placenta bassa in 16^ settimana: si può prendere l’aereo?

08/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Una sospetta inserzione bassa della placenta va confermata con l’ecografia transvaginale a partire dalla 20^ settimana, quindi circa un mese prima di questa data è prematuro diagnosticarla: proprio per questo un viaggio in aereo si può affrontare senza rischi.   »

Dopo tre cesarei si può partorire naturalmente?

08/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Al travaglio di prova dopo un parto cesareo, noto con l'acronimo TOLAC dall'inglese trial of labour after cesarean, possono essere ammesse solo le mamme che abbiano già affrontato l'intervento solo una, massimo due volte.   »

Manovre effettuate durante l’ecografia: possono causare danno al feto?

04/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giovanni Battista Nardelli

Nessuna delle manovre manuali esterne effettuate dal medico per poter svolgere l'ecografia nel migliore dei modi può esporre il feto a rischi.   »

Bimbo di 4 anni con una tosse che non passa nonostante l’antibiotico

02/04/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

È un'eventualità frequente che i bambini della scuola materna passino più tempo a tossire che il contrario. Posto questo, l’antibiotico andrebbe usato quanto la tosse con catarro persiste per più di un mese senza tendenza alla remissione.  »

Fai la tua domanda agli specialisti