Menarca in una bimba di 9 anni: che fare?

Professor Gianni Bona A cura di Professor Gianni Bona Pubblicato il 08/04/2022 Aggiornato il 08/04/2022

Ci sono casi in cui è opportuno che una bambina in cui compare la prima mestruazione molto prima rispetto alla media (intorno ai 12 anni circa) venga sottoposta all'attenzione di uno specialista in endocrinologia pediatrica.

Una domanda di: Brunella
Mia figlia ieri ha avuto la sua prima mestruazione. Ha 9 anni e 5 mesi. È completamente sviluppata, tutto è iniziato l’estate scorsa, comparsa del seno, peli pubici e da qualche mese, peli ascellari. Sono rimasta sconvolta poiché ero convinta che seguisse i miei tempi. Sia io che mia madre, abbiamo avuto la prima mestruazione a 14 anni. Mi chiedo, come mai lei no? È alta solo 136 cm. Non capisco cosa abbia influito su questo anticipo. In ogni caso sta bene, è serena, si preoccupa solo della crescita. Io sono alta 163 e mio marito 174. Mi auguro che questo anticipo non le crei dei problemi nella crescita. Mi consiglia una visita specialistica? Grazie anticipatamente per la sua risposta.
Gianni Bona
Gianni Bona

Cara mamma, qui siamo in presenza di una pubertà accelerata, che ha portato a un menarca (prima mestruazione) anticipato. Non sono in grado di dirle nulla per quanto riguarda la futura crescita in statura, perché le variabili sono diverse e tra queste c’è anche quella relativa alle prossime mestruazioni e, più di preciso, alla possibilità che compaiono subito con regolarità (o quasi) oppure no, e che quindi il menarca per il momento rimanga un fenomeno isolato. La statura della sua bambina, se non dovesse aumentare in modo adeguato con il passare del tempo, risulterebbe sicuramente modesta per un’adolescente e poi per una donna adulta, quindi credo che sì, che la sua preoccupazione abbia ragione di sussistere. Dunque, le consiglio senz’altro, come del resto lei giustamente aveva pensato, di far visitare la bambina in un centro di endocrinologia pediatrica. Si confronti per questo con il suo pediatra, il quale di sicuro concorderà con me (e con lei) sull’opportunità di far valutare sua figlia e, quindi, saprà indirizzarla nel modo migliore. Mi tenga aggiornato, se lo desidera. Cari saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Distacco amniocoriale: tanti dubbi dopo la diagnosi.

23/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Il distacco tra le due strutture che costituiscono la placenta, il sacco amniotico e il sacco coriale ("guscio" della camera gestazionale), non coincide con il distacco della placenta, molto più grave.   »

Quali regole per prevenire la toxoplasmosi?

19/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Le regole che consentono di evitare il contagio da parte del Toxoplasma sono semplicissime ed efficaci.   »

Bimbo di sette mesi con un “buchetto” sopra il sederino: è preoccupante?

16/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

La presenza di una fossetta sacro-coccigea a fondo cieco, se non è associata ad altri segnali che possano far pensare a un problema della colonna vertebrale, non è significativa.   »

Fai la tua domanda agli specialisti