Mestruazioni abbondanti e ravvicinate: cosa può essere?

A cura di Augusto Enrico Semprini Pubblicato il 31/10/2023 Aggiornato il 31/10/2023

Chiedere un parere al ginecologo sulle cause di un sintomo, senza dargli alcuna informazione rilevante e senza neppure riferirgli la propria età non gli consente (comprensibilmente) di formulare alcuna ipotesi.

Una domanda di: Giulia
Vorrei chiedere un parere in merito ad una situazione che va avanti da qualche giorno.
Ho avuto le mestruazioni dal 18 ottobre al 24 ottobre (giorno in cui avevo ancora delle perdite).
La sera del 24 ottobre ho avuto un rapporto sessuale, ho percepito ancora della tensione/poca lubrificazione durante la penetrazione, ma senza particolare fastidio.
I due giorni seguenti le perdite continuano e vanno aumentando (con qualche dolore al basso ventre, come da pre mestruazioni), finché ieri sera ho dovuto cominciare a mettere l’assorbente perché il flusso è diventato mediamente abbondante e continuo.
Ad oggi la situazione è questa, flusso costante come se fossi al primo giorno di ciclo.
Aggiungo che in questa perdita di sangue (attualmente) non avverto i classici dolori mestruali al basso ventre, ne nessun altro fastidio.
Vorrei capire se si tratta di una sorta di lacerazione avvenuta durante il rapporto (in cui è stato usato il preservativo), tale per cui sia partito questo sanguinamento.
Cosa mi consiglia di fare?
Grazie.
Augusto Enrico Semprini
Augusto Enrico Semprini

Cara Giulia,
la possibilità di una lacerazione vaginale è minima e non va d’accordo con qualche doloretto tipo pre mestruale.
Il sanguinamento viene dall’utero ma mi dà troppo poche informazioni per interpretare, l’unica raccomandazione è un test di gravidanza per sincerarsi che non ci sia un concepimento, e messa al sicuro da un test negativo ha bisogno solo di una valutazione clinica, perché questo ciclo ovulatorio è partito in modo impreciso.
Si tratta di una risposta un po’ scarna, ma ho troppi pochi dati, non so la sua età e la sua storia clinica per darle una risposta più completa.
Un saluto.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Piccolissima che non gradisce il cambio del latte

17/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Migliori

Il sapore e la consistenza di un nuovo tipo di latte possono non essere accettati subito di buon grado dal neonato ed è per questo che è consigliabile che il cambiamento avvenga con gradualità, iniziando con una sola poppata.   »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Distacco: si deve stare a riposo assoluto?

11/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Stare a letto non solo non serve a cambiare in meglio il destino di una gravidanza ma può addirittura rivelarsi dannoso in quanto favorisce la formazione di trombi e peggiora notevolmente il tono dell'umore.   »

Fai la tua domanda agli specialisti