Mestruazioni che non arrivano e test di gravidanza negativo: cosa può essere?

Dottor Claudio Ivan Brambilla A cura di Dottor Claudio Ivan Brambilla Pubblicato il 05/01/2024 Aggiornato il 15/01/2024

Nell'arco della vita fertile di una donna, può capitare che una mestruazione salti o ritardi senza che questo sia necessariamente un segnale d'allarme o debba suggerire di precipitarsi a fare dei controlli.

Una domanda di: Rosita
Salve ho 36 anni e un ciclo sempre stato molto regolare, ora mi ritrovo con piccoli crampi uguali a quelli che annunciano le mestruazioni ma senza che arrivino. Sono 6 giorni di ritardo test da negativo (devo dire che però non l’ho eseguito con le prime urine del mattino) potrebbe dare un risultato sbagliato? Cosa posso fare?
Claudio Ivan Brambilla
Claudio Ivan Brambilla

Cara signora, i test di gravidanza sono molto attendibili, specialmente se effettuati dopo un ritardo delle mestruazioni rispetto alla data prevista, quindi se il risultato è negativo significa che la gravidanza non è iniziata (non importa che il test non sia stato effettuato con le urine del mattino). Nell’arco della vita fertile di una donna, può capitare che una mestruazione salti o ritardi senza che questo sia necessariamente un segnale d’allarme o debba suggerire di precipitarsi a fare dei controlli. Può dunque attendere tranquillamente il mese prossimo per poi rivolgersi al suo ginecologo per una visita e un’ecografia, se l’amenorrea (assenza delle mestruazioni) dovesse protrarsi ancora. Sappia comunque che le linee guida dicono che si può aspettare fino a tre mesi di amenorrea prima di rivolgersi al medico, a meno che alla mancanza delle mestruazioni non si associno sintomi allarmanti (come per esempio, stanchezza invalidante). In generale, le cause dell’assenza improvvisa delle mestruazioni non giustificata dall’inizio di una gravidanza sono numerose. Fanno parte dell’elenco gli stress violenti e prolungati, un repentino calo di peso dovuto a una dieta dimagrante estremamente rigida, l’attività fisica intensa , il forte sovrappeso, la sindrome dell’ovaio policistico (PCOS). Ci sono inoltre medicine che possono far saltare le mestruazioni e tra questi ci sono alcuni farmaci contro la pressione alta e alcuni psicofarmaci. Anche le alterazioni della tiroide possono essere implicate, tant’è che tra le indagini che vengono prescritte quando l’amenorrea si protrae c’è l’esame del sangue per il dosaggio degli ormoni tiroidei, grazie a cui è possibile accertare come funziona la tiroide. Infine, un’irregolarità mestruale a 36 anni può essere legata a una condizione di premenopausa: questa possibilità va considerata nel caso in cui nella famiglia della donna si siano verificati casi di menopausa precoce (nonna e mamma). Tenga presente che una gravidanza può iniziare anche nel mese successivo a un episodio di amenorrea. Infine, la mancanza delle mestruazioni di per sé non è preoccupante, mentre lo potrebbe essere l’eventuale causa che l’ha determinata. Cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Piccolissima che non gradisce il cambio del latte

17/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Migliori

Il sapore e la consistenza di un nuovo tipo di latte possono non essere accettati subito di buon grado dal neonato ed è per questo che è consigliabile che il cambiamento avvenga con gradualità, iniziando con una sola poppata.   »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Distacco: si deve stare a riposo assoluto?

11/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Stare a letto non solo non serve a cambiare in meglio il destino di una gravidanza ma può addirittura rivelarsi dannoso in quanto favorisce la formazione di trombi e peggiora notevolmente il tono dell'umore.   »

Fai la tua domanda agli specialisti