Mestruazioni che non arrivano: gravidanza o stress?

Dottor Claudio Ivan Brambilla A cura di Dottor Claudio Ivan Brambilla Pubblicato il 27/01/2021 Aggiornato il 27/01/2021

Se si hanno rapporti sessuali non protetti vi è sempre la possibilità che l'amenorrea (mancato arrivo delle mestruazioni) sia dovuta a una gravidanza più che allo stress, che pure influisce sulla regolarità del ciclo mensile.

Una domanda di: GL
Il giorno 13 dicembre ho assunto la pillola del giorno dopo e dopo 9 giorni
ho avuto le mestruazioni in anticipo di 14 giorni. Ho fatto il test il 30
dicembre con esito negativo. Le mestruazioni sarebbero dovute arrivarmi il
24 gennaio e ad oggi 27 gennaio ancora niente. Ieri 26 gennaio ho fatto un
test con esito negativo. Dal vecchio ciclo ad oggi ho avuto 2 rapporti con
coito interrotto. Ho sintomi che sono piccoli crampi alle ovaie e sotto la
pancia e seno gonfio e fastidio ai capezzoli. Secondo voi può essere l’inizio
di una gravidanza o le mestruazioni sono in ritardo per la piccola la del
giorno dopo assunta a dicembre e anche lo stress e l’ansia che influisce?

Claudio Ivan Brambilla
Claudio Ivan Brambilla

Gentile signora,
il contraccettivo di emergenza per sua caratteristica può alterare il ciclo
mensile. La mestruazione può cioè presentarsi in anticipo o in ritardo di
alcuni giorni rispetto al previsto. In una piccola percentuale di donne le
mestruazioni anticipano (di norma di circa una settimana), in circa il 20%
delle donne si verifica un ritardo di più di 7 giorni che, in alcuni casi,
può superare i 20 giorni. Questo vale però per quanto concerne la
mestruazione successiva all’assunzione della pillola, che in lei si è
manifestata. Dopodiché, cioè dopo l’arrivo di una mestruazione, quindi nel
corso di un nuovo ciclo mestruale, ha avuto altri due rapporti a rischio
quindi certamente una gravidanza può essere iniziata e l’unico modo per
saperlo, dato che purtroppo io non possiedo doti da indovino ma sono solo un
ginecologo, è eseguire il test di gravidanza: basta quello fai-da-te che si effettua sulle urine. Per quanto riguarda l’ansia e lo stress, è vero che hanno una loro influenza sulla regolarità del ciclo: mi auguro che siano dovuti non già alla preoccupazione di essere incinta ma ad altre ragioni.
Diversamente sarebbe inspiegabile il motivo per la quale, pur non volendo
una gravidanza, si espone continuamente all’eventualità di concepire un
bambino anziché adottare un metodo contraccettivo. A questo proposito, se
dovesse decidere (come le consiglio vivamente di fare) si confronti con il
suo ginecologo.
Cari saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Fontanella anteriore chiusa in una bimba di 4 mesi: è preoccupante?

20/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Carlo Efisio Marras

Se l'accrescimento della circonferenza cranica è regolare e se lo sviluppo neuropsicologico è adeguato all'età, la chiusura precoce della fontanella non deve destare alcuna preoccupazione.   »

Come togliere il seno a un bimbo di 18 mesi (difficile da gestire)?

15/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Banale eppure risolutivo: per smettere di allattare, quando diventa un peso insostenibile, basta non offrire più il seno e passare alla tazza.   »

Quarto cesareo: ci saranno problemi?

13/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Un quarto cesareo è sempre un intervento difficile per i medici, perché è possibile che i precedenti abbiano lasciato aderenze tra i tessuti uterini e gli organi circostanti, ma questo non significa che non possa andare comunque tutto per il meglio.  »

Bimbo di 4 mesi con fossette nella piega interglutea: c’è da preoccuparsi?

12/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

E' davvero raro che una piccola anomalia in prossimità dell'ano che vari specialisti hanno considerao priva di significato dal punto di vista medico possa essere la spia di spina bifida.   »

Bimbo con dolore forte al lato sinistro dell’addome

05/09/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Annamaria Staiano

La causa più frequente di un dolore intenso nella parte alta e sinistra dell'addome è quella che i pediatri americani definiscono "stitichezza occulta".  »

Camera gestazionale piccola: c’è da preoccuparsi?

16/08/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se le dimensioni dell'embrione sono giuste per l'epoca, possono non essere significative quelle della camera gestazionale.  »

Fai la tua domanda agli specialisti