Mestruazioni insolite: c’è da preoccuparsi?

Dottor Claudio Ivan Brambilla A cura di Dottor Claudio Ivan Brambilla Pubblicato il 07/07/2020 Aggiornato il 07/07/2020

Durante la vita fertile può capitare che le mestruazioni non si presentino nel modo consueto, vuoi per quantità vuoi per puntualità, senza che questo sia significativo dal punto di vista medico.

Una domanda di: Anna
Salve volevo avere delle info. Ho 38 anni ho avuto sempre un ciclo preciso ma abbondante che dura tra i 7 e I 10 giorni. Improvvisamente questo mese il 26
giugno di pomeriggio puntuamente si presenta con inizio molto scarso,la notte nulla,il giorno dopo sabato una macchia diciamo abbondante ma di
colore rosso scuro tendente al marrone e poi niente più. Il giorno due in tarda mattinata compro il test torno a casa e lo eseguo, ma mi risulta negativo. Ho sintomi di mal di schiena peso sotto la pancia e sensazione di urinare di più. Potrei essere incinta? O potrebbe essere qualche altro problema? Grazie e buona giornata.
Claudio Ivan Brambilla
Claudio Ivan Brambilla

Gentile signora, prima di tutto vorrei sottolineare che, durante il lunghissimo arco di tempo della vita fertile, può accadere che le mestruazioni si presentino in maniera insolita, vuoi per durata, vuoi per quantità, vuoi perché in ritardo o in anticipo rispetto alla previsione. Tanti fattori possono infatti influenzare il ciclo mensile, che è l’intervallo di giorni compreso tra l’inizio di una mestruazione e
l’inizio di quella successiva, per cui in generale un’irregolarità occasionale (cioè che non si ripete) non desta particolare preoccupazione.
Per quanto riguarda la possibilità di essere incinta, per togliersi ogni dubbio può ripetere il test, che però quasi di sicuro confermerà il risultato del primo test in quanto questi kit sono precisi e affidabili. In relazione ai sintomi che riferisce, potrebbero essere dovuti a una moltitudine di cause, in particolare in gravidanza il mal di schiena tende a comparire (tende, non è un sintomo automatico!) come conseguenza dell’aumento del peso corporeo e del volume dell’utero, quindi non vedo un collegamento con un’eventuale gestazione iniziale. Il mio consiglio è di
sottoporsi a un controllo ginecologico con ecografia: così il collega potrà appurare se quanto è accaduto sia determinato da un problema, come potrebbe essere una piccola cisti ovarica. Purtroppo non posso fare altre ipotesi senza avere modo di visitarla. Cari saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Vaccinazione in bimba di 5 anni: ci sono pericoli se la mamma è incinta?

04/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Antonio Clavenna

Durante la gravidanza non ci sono rischi se si sottopone il primogenito alla vaccinazione contro difterite-tetano-pertosse-poliomielite.  »

A 9 mesi legumi sì o no?

03/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Chiara Boscaro

I legumi possono essere introdotti nell'alimentazione del bambino a partire dal sesto mese di vita, a patto che siano decorticati.   »

Bimba di due anni problematica: ma lo è davvero?

27/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Ci sono casi in cui non è il bambino a essere particolarmente difficile da gestine, ma i genitori a nutrire aspettative sul suo comprotamento che lui, per via della sua età, non può (ancora) soddisfare.  »

Fai la tua domanda agli specialisti