Minaccia di aborto a 15 settimane

A cura di Augusto Enrico Semprini Pubblicato il 10/04/2024 Aggiornato il 10/04/2024

La placenta a volta perde contatto con la parete uterina: di conseguenza si formano raccolte di sangue che si traducono in piccole perdite ematiche di fatto non automaticamente preoccupanti.

Una domanda di: Valentina
Salve dottore, sono una ragazza di 28 anni , in precedenza con un aborto ritenuto a 9 settimane + 4 giorni. Adesso sono nuovamente in attesa, ma piena di dubbi, paure e problemi … dall’ inizio ho sempre assunto cardioaspirina per delle mutazioni che poi l’ematologo disse che non era necessario trattare con cardioaspirina, successivamente sono passata ad eparina ma dalle analisi di routine quest’ultima faceva abbassare l’antitrombina III , ripassando nuovamente alla cardioaspirina una settimana fa ho avuto una forte perdita di sangue, in ospedale mi hanno solamente detto che era presente un piccolo distacco ma il bambino sta bene … riposo assoluto prontogest anziché progefikk che inserivo dall’inizio della gravidanza, DAV-HA e antibiotico poiché il valore della proteina C risultava poco poco alto. Tornando a casa nulla, nessuna perdita se non mucosa filamentosa trasparente a volte giallina… rivado a visita due giorni fa … il distacco c è e poco e la ginecologa dice che è in fase di assorbimento … non so nemmeno di che tipo di distacco si tratti poiché non mi è stato detto … oggi vado in bagno ho nuovamente perdite marrone… sono veramente esausta !!
Preciso che un anno fa fui operata di reninoma e prendevo la cardioaspirina anche per questo. Spero lei mi possa dare più indicazioni su questo distacco e queste perdite, cordiali saluti.
Augusto Enrico Semprini
Augusto Enrico Semprini

Cara Valentina,
la placenta ha una vita complicata, svolge delle funzioni straordinarie ma qualche volta perde contatto con la parete uterina e si formano delle raccolte di sangue o minuscole perdite ematiche, per mia scelta quindi, non è un parere in antagonismo con quello dei suoi curati, non ritengo utile somministrazione di progesterone perché non vi sono dati di efficacia che ne confermino il beneficio, ottimo il controllo della Proteina C Reattiva che deve indurre a capire se vi è un fattore infettivo per poterlo trattare in modo adeguato.
Il quadro che lei mi riferisce è di tutta tranquillità e vedrà che ci manderà una foto del suo bambino nato in perfetto termine, questo è il mio augurio e spero che la risposta la rassereni.
Un saluto cordiale.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Colesterolo alto in gravidanza: ci sono rischi per il bambino?

14/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Durante la gravidanza un aumento del valore del colesterolo (entro certi limiti) è fisiologico, tuttavia ogni caso va considerato a sé quindi spetta al ginecologo curante stabilire, in base alla storia clinica della singola donna, se l'incremento può essere o no la spia di qualcosa che non va.   »

Bassa statura di una ragazzina in prossimità del menarca: aumenterà ancora un po’?

09/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

La statura è influenzata in modo rilevante dalla genetica, ma gioca un suo ruolo anche l'eventualità che il bambino sia nato pretermine. In ogni caso, anche dopo l'arrivo della prima mestruazione (menarca) le ragazze in genere continuano a crescere di alcuni centimetri.  »

Ginnastica prepuziale nei piccolissimi: perché non si deve fare?

08/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Forzare il prepuzio di un piccolino a scendere verso il basso fino a scoprire il pene può essere pericoloso. la fimosi fisiologica è un meccanismo di difesa voluto dalla natura che fa sempre le cose per bene.   »

Fai la tua domanda agli specialisti