Minaccia di aborto: cosa accadrà?

Dottor Gaetano Perrini A cura di Dottor Gaetano Perrini Pubblicato il 02/03/2021 Aggiornato il 02/03/2021

A fronte di una minaccia d'aborto è necessario attendere l'evolversi della situazione.

Una domanda di: Lidia
Salve sono a 11+3 e stanotte sono stata al pronto soccorso con perdite di sangue rosso vivo abbondanti.
Ero già convinta di aver perso il bimbo ma quando sono stata in visita mi hanno detto che il bimbo sta bene e ho sentito il battito. La fuoriuscita di sangue probabilmente è stata provocata da una piccola aerea di distaccamento e che comunque non è normale. Mi hanno prescritto il progesterone in siringhe e ovuli mattina e sera con magnesio. Ma più di questo non si può fare, si può solo aspettare e sperare.
Dottor Gaetano Perrini
Dottor Gaetano Perrini

Buongiorno signora, la minaccia di aborto rappresenta purtroppo una delle possibili problematiche del primo trimestre di gravidanza.
Non è prevedibile e nella maggioranza dei casi viene gestita farmacologicamente con antispastici e progesterone in associazione con il riposo.
Abbiamo la speranza che anche in questo caso si risolva con esito favorevole, come di fatto potrebbe accadere.
Coraggio. Cordiali saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Voglio un figlio (a 44 anni) ma ho paura che non sia sano: che fare?

27/07/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La scelta di avere un figlio in età avanzata è personalissima: nessuno specialista può dare consigli al riguardo, solo indicare i rischi a cui si potrebbe andare incontro, in modo da permettere di decidere con consapevolezza.  »

Quarto cesareo a 30 anni: sono proprio tanti i rischi?

26/07/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Un quarto cesareo espone la donna a vari rischi che è bene valutare attentamente anche con l'aiuto del ginecologo curante.  »

Paura di aver contratto la toxoplasmosi

28/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Per sapere se malauguratamente si è state contagiate dal Toxoplasma gondii si può fare il toxo test, a partire da 20 giorni dopo l'ingestione dell'alimento che si teme fosse contaminato.   »

Fai la tua domanda agli specialisti