Minaccia di aborto: quando si risolverà?

Dottor Gaetano Perrini A cura di Dottor Gaetano Perrini Pubblicato il 04/08/2021 Aggiornato il 04/08/2021

Fare previsioni sull'evoluzione di una gravidanza che presenta problemi di "distacco" è un azzardo: è solo il trascorrere dei giorni che può chiarire se la situazione si risolverà per il meglio.

Una domanda di: Angelica
Salve, sono a 7 settimane +4,ho avuto l’ultima mestruazione il 5 giugno, ma con le misure del feto corrisponde che ho concepito un po’ più tardi (credo di 5 giorni). Ho fatto la prima eco tutto a posto: lunica cosa non corrispondevano le misure a quella settimana che ero, sono tornata dopo 1 settimana perché la sera dopo aver fatto la prima visita ho avuto una piccola perdita di sangue rosso su carta e tutta la notte dolori al basso ventre e reni, chiamai subito il mio ginecologo e mi dice di prendere 2 pillole di buscopan e il giorno dopo di fare mattina e sera iniezioni di prontogest da 100, che ho continuateo a fare x 6 giorni una al giorno. Sono tornata a farmi visitare dopo 1 settimana e il bimbo c’è e corrispondeva a 7 settimane. C’è anche un piccolo distacco di placenta, mi ha dato da fare iniezione di Lentogest, 2 alla settimana per 2 settimane, e poi dovrei tornare a farmi visitare. Vorrei capire ma quanto tempo ci vuole per far sì che la placenta si riattacchi. E quando potrò stare tranquilla e godermi la gravidanza? Questa è la mia seconda gravidanza, della prima zero problemi… Grazie mille per il tempo prezioso che dedicate.
Dottor Gaetano Perrini
Dottor Gaetano Perrini

Gentile signora,
lei è alle prese con una minaccia di aborto. Le terapie che le sono state prescritte sono correttissime e sono mirate a sostenere la gravidanza, scongiurando l’eventualità che si interrompa. Tutto potrebbe risolversi nell’arco di una decina di giorni. La garanzia non può comunque dargliela nessuno: occorre avere pazienza e attendere che i giorni passano. Penso che anche il suo ginecologo glielo abbia detto. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Assorbenti interni: li può usare una ragazzina di 11 anni?

16/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Sara De Carolis

Non ci sono controindicazioni mediche all'uso degli assorbenti interni fin dalla prima adolescenza. Va tenuto presente, però, che per applicarli correttamente la ragazzina deve imparare a conoscere bene la propria anatomia.   »

Bimbo di tre anni che dà testate e pizzicotti quando è contento

15/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Ci sono gesti che compie il bambino che è opportuno impedire: per farlo occorrono toni e atteggiamenti di affettuosa determinazione.   »

Lo zucchero è vietato in assoluto ai bambini?

14/08/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Alimenti e bevande contenenti lo zucchero che si usa normalmente in cucina a scopo dolcificante non sono vietati in assoluto, ma non è certo opportuno concederli ogni giorno. In un'ottica di dieta sana devono essere introdotti solo occasionalmente (e questo vale anche per gli adulti).   »

Fai la tua domanda agli specialisti