Mini pillola, allattamento e mestruazioni che non arrivano

Dottor Claudio Ivan Brambilla A cura di Dottor Claudio Ivan Brambilla Pubblicato il 31/05/2024 Aggiornato il 31/05/2024

Le pillole a base di solo progestinico possono dare amenorrea o sanguinamento molto scarso senza che questo abbia necessariamente significato dal punto di vista clinico.

Una domanda di: Serena
Salve,
mio figlio ha 13 mesi e l’ho allattato al seno esclusivamente fino all’ottavo mese, ora continuo ad allattarlo anche se l’ho svezzato.
Il mese scorso mi sono venute le prime mestruazioni ma questo mese non sono tornate.
Vero che con l’allattamento possono essere irregolari ma è pure vero che da gennaio prendo la mini pillola (quindi penso dovrebbero essere regolari).
Claudio Ivan Brambilla
Claudio Ivan Brambilla

Cara signora,
mi spiace ma non è che posso aiutarla molto, nel senso che le ragioni di questa amenorrea possono essere numerose. Innanzi tutto va
comunque esclusa una gravidanza con un test. Se il risultato fosse negativo potremmo pensare che l’emorragia da sospensione non si presenti come effetto
collaterale della pillola. Di fatto, i foglietti illustrativi di questi contraccettivi a base di solo progesterone riportano che “nel 20-30% delle donne il
sanguinamento può diventare più frequente, mentre in un altro 20% può risultare meno frequente o del tutto assente”. Tenga presente che una volta
esclusa la gravidanza, o problemi organici come l’obesità, le alterazioni della tiroide, la sindrome dell’ovaio policistico, l’anoressia, la mancanza
del flusso mensile sia quando si assume il contraccettivo ormonale sia in condizioni normali non è mai un segno preoccupante. Ovviamente io non so
nulla della sua condizione di salute generale per cui se ha sintomi particolari oltre all’amenorrea deve consultare il suo medico. Cari saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Distacco: si deve stare a riposo assoluto?

11/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Stare a letto non solo non serve a cambiare in meglio il destino di una gravidanza ma può addirittura rivelarsi dannoso in quanto favorisce la formazione di trombi e peggiora notevolmente il tono dell'umore.   »

Salpingografia: a cosa serve?

10/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La salpingografia è l'esame che indaga sulle tube alllo scopo di verificare se siano aperte o no. Allo stesso tempo, grazie al mezzo di contrasto, durante l'indagine eventuali ostruzioni possono essere rimosse.   »

Incompleto accollamento delle decidue: cosa vuol dire?

05/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La decidua è l'endometrio durante la gravidanza, in cui l'embrione si annida. Al di sotto c'è chorion, che è il "guscio" che delimita la camera gestazionale entro cui c'è la membrana amniotica o amnios, che è come un sacchetto che racchiude feto e liquido amniotico. Viene definito "mancato accollamento"...  »

Bimbo di 19 mesi che cambia spesso umore

04/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Paola Rolando

Non è raro che verso i due anni il bambino inizi ad avere momenti di nervosismo, manifesti rabbia o ribellione, sia capriccioso: accogliere le sue emozioni negative, facendolo sentire compreso e protetto è il modo migliore per contenere le crisi e fargli recuperare in fretta serenità e allegria.   »

Si può concepire con un solo ovaio e una sola tuba controlaterale?

23/05/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se una tuba è efficiente è possibile che durante l'ovulazione, anche se a carico dell'ovaio controlaterale, si muova dalla sua sede abituale e si allunghi per captare l'ovocita.  »

Fai la tua domanda agli specialisti