Muco giallo e mal d’orecchi: che fare?

Dottor Aldo Messina A cura di Dottor Aldo Messina Pubblicato il 08/04/2022 Aggiornato il 08/04/2022

Ci sono sintomi che rendono opportuno l'impiego dell'antibiotico, ma a volte ci può essere bisogno di associare altri farmaci.

Una domanda di: Daboela
Soffro di rinite allergica a profumi, polvere, polline e ho anche una lieve ipertrofia dei turbinanti inferiori. Sono 20 giorni che ho muco giallo e da 10 giorni ho un orecchio tappato che mi fa male. Sono andata dall’otorino ma mi e stato detto di andare dall’odontoiatra per mettermi un bite. Il dentista mi ha detto però che non ne ho bisogno. Il medico di famiglia mi ha prescritto ciproxin per 6 giorni. Il muco è diminuito però il dolore all’orecchio non scompare. Non ho preso antistaminico. Gentilmente cosa mi consiglia. Grazie.
Aldo Messina
Aldo Messina

Buongiorno. Credo di tratti di una tubo-timpanite. Ottima la terapia antibiotica che le è stata consigliata alla quale assocerei una terapia nasale e, su giudizio del medico che ha l’opportunità di visitarla, un antistaminico. La tubo-timpanite può riconoscere una causa predisponente in patologie dell’articolazione temporo mandibolare non necessariamente organiche ma talvolta funzionali come nel bruxismo (digrignare i denti durante il sonno). Sarebbe importante sapere, per farmi un quadro un po’ più preciso della situazione, se digrigna i denti di notte o se soffre di emicrania. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Distacco amniocoriale: tanti dubbi dopo la diagnosi.

23/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Il distacco tra le due strutture che costituiscono la placenta, il sacco amniotico e il sacco coriale ("guscio" della camera gestazionale), non coincide con il distacco della placenta, molto più grave.   »

Quali regole per prevenire la toxoplasmosi?

19/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Le regole che consentono di evitare il contagio da parte del Toxoplasma sono semplicissime ed efficaci.   »

Bimbo di sette mesi con un “buchetto” sopra il sederino: è preoccupante?

16/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

La presenza di una fossetta sacro-coccigea a fondo cieco, se non è associata ad altri segnali che possano far pensare a un problema della colonna vertebrale, non è significativa.   »

Fai la tua domanda agli specialisti