Naso sempre chiuso in un bimbo di due anni

Dottor Aldo Messina A cura di Dottor Aldo Messina Pubblicato il 08/02/2018 Aggiornato il 01/08/2018

Il naso chiuso, se associato ad apnee notturne, richiede controlli accurati. Solo così è possibile orientarsi per quanto riguarda le cure.

Una domanda di: Rosanna
Mio figlio 2 anni a maggio ha sempre naso chiuso anche senza raffreddore. La notte russa e dorme male. Non riesce a respirare e ha anche episodi di apnea.
Il pediatra mi ha detto che sono le adenoidi ma non mi ha dato una soluzione.
Mi ha fatto usare per 10 giorni il rinoclenil spray ma non abbiamo risolto.
Mi può dire qualcosa in merito,Come posso risolvere?
Il rinoclenil si può usare a lunga durata nei bambini così piccoli?
Grazie infinite per la risposta.
Aldo Messina
Aldo Messina

Cara mamma,
è probabile che il suo pediatra abbia ragione: una terapia nasale ben condotta e prolungata nel tempo (su questo fronte stia tranquilla) può, in molti casi, risolvere il problema.
Se dovessero persistere le apnee notturne, queste dovranno essere valutate con attenzione, anche perché rappresentano un quadro che spesso preoccupa i genitori. In questo caso consiglierei, ad ogni buon conto, di eseguire presso il locale ospedale pediatrico una polisonnografia e successivamente una visita otorinolaringoiatrica. Il medico specialista valuterà così in modo completo anamnesi, quadro obiettivo (ottenuto con le “fibre ottiche”) e polisonnografia e certamente le fornirà un consiglio.
Programmi comunque per la prossima estate un soggiorno marino: è la terapia migliore. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Mal di gola che ritorna dopo la cura con antibiotico

28/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

A fronte di un mal di gola che si ripresenta dopo quattro giorni dal termine della cura con antibiotico è opportuno fare un tampone per escludere la responsabilità dello streptococco.   »

PMA e perdite marrone dopo il transfer

28/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Francesco Maria Fusi

In un terzo delle gravidanze iniziate grazie alla procreazione medicalmente assistita si manifestano perdite che però non hanno significato né valore prognostico.   »

Aborto spontaneo: l’espulsione potrebbe non avvenire naturalmente?

26/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Dopo un mese da un'interruzione spontanea della gravidanza, se l'utero non si è ripulito spontaneamente, è prassi intervenire con il raschiamento. A volte, in alternativa, è possibile anche impiegare i farmaci.  »

Si può concepire di nuovo prima del capoparto?

12/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

La prima ovulazione dopo il parto può verificarsi quando ancora non si sono ripresentate le mestruazioni e questo vale anche se si allatta, quindi è possibile avviare una gravidanza prima che si manifesti il capoparto.   »

Fai la tua domanda agli specialisti