Niente flusso sanguigno durante la sospensione dell’anello contraccettivo

Dottor Gaetano Perrini A cura di Dottor Gaetano Perrini Pubblicato il 08/02/2021 Aggiornato il 08/02/2021

Dopo anni di uso continuativo del contraccettivo ormonale, è possibile che l'emorragia da sospensione (withdrawal bleeding) non si verifichi a causa di un importante assottigliamento dell'endometrio.

Una domanda di: Pamela
Dopo anni ho inserito l’anello e avuto un rapporto non protetto il primo
giorno di inserimento, ho tenuto l’anello per tre settimane come da
indicazione, nella settimana di sospensione di quest’ultimo non ho ancora
avuto le mestruazioni.
Ho effettuato il test rapido di gravidanza che mi dà esito negativo, devo effettuare il dosaggio delle beta-hCG nel sangue per sicurezza?

Dottor Gaetano Perrini
Dottor Gaetano Perrini

Buongiorno signora, il metodo contraccettivo che lei sta utilizzando è paragonabile agli altri metodi ormonali. Si ritiene sia sicuro ed efficace già dal primo mese di utilizzo. Normalmente il flusso compare quattro giorni dopo la sospensione.
Per quel che riguarda il test di gravidanza se è risultato negativo non è necessario fare il dosaggio delle beta perché non aggiungerebbe nulla al risultato del test sulle urine, visto che anche quest’ultimo rileva l’ormone beta-hCG.
Da quello che lei mi ha riferito, non è chiaro se l’uso del metodo sia nel primo mese o se invece sia un metodo in uso da anni. In questo ultimo caso può succedere che la mestruazione sia molto scarsa o quasi assente in quanto l’uso cronico del metodo ormonale (qualsiasi esso sia pillola cerotto o anello) determina un assottigliamento della mucosa endometriale rendendo quindi il ciclo scarso. Nel caso in cui, invece, sia un uso iniziale se ha veramente un dubbio continui pure a imppiegare l’anello, ma ripeta il test di gravidanza sulle urine tra una decina di giorni. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

L’amore per la mamma è “automatico”?

01/03/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

L'amore che un piccolissimo prova per la madre è legato al fatto che è la madre a prendersi principalmente cura di lui.  »

Sull’intervallo tra due vaccini vivi attenuati

22/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

La somministrazione di due vaccini vivi attenuati a una distanza inferiore alle 4 settimane può compromettere l'efficacia del secondo vaccino.  »

Iperattivita e prodotti omeopatici

16/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

L'iperattività (se di iperattività si tratta davvero) è segno di una malattia seria, non si può pensare di affrontarla con il fai-da-te.   »

Fai la tua domanda agli specialisti