Niente gravidanza dopo un anno di tentativi

Professoressa Anna Maria Marconi A cura di Professoressa Anna Maria Marconi Pubblicato il 18/10/2022 Aggiornato il 18/10/2022

Dopo un anno di rapporti liberi, se il concepimento non avviene è più che opportuno rivolgersi a un centro per la diagnosi e la cura dell'infertilità.

Una domanda di: Sara
Circa 1 anno fa ho avuto un aborto a 6 settimane dopodiché non sono più riuscita a rimanere incinta. Ho effettuato il mese scorso un tampone anche se in assenza di sintomi risultato positivo ad Ureaplasma parvum, cura antibiotica entrambi e ovuli vaginali per me, ora ripetuto e attendo risultati, mentre lui negativo in spermiocoltura ma alta concentrazione di cellule rotonde: potrebbe comunque essere un’infezione? Grazie.
Anna Maria Marconi
Anna Maria Marconi

Gentile signora, dopo un anno di rapporti liberi senza che ci sia un concepimento, anche se ce ne è stato uno in precedenza, è indicato rivolgersi ad un centro di riproduzione assistita per effettuare una serie di indagini approfondite. Purtroppo le analisi o cure “fai da te” non sono molto efficaci. Inoltre non scrive quanti anni ha, elemento crucialissimo per poterle dare consigli. In ogni caso, un contatto presso un centro specializzato rimane di gran lunga l’opzione migliore, a prescindere da quanto emerge dai singoli esami. Occorre cioè che vi sia qualcuno che prende in carico la situazione della coppia nella sua globalità per poi stabilire quale potrebbe essere l’opzione migliore per ottenere una gravidanza. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Sono davvero a rischio di diabete gestazionale?

01/12/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

Quando si inizia la gravidanza in una condizione di obesità e, in più, si aumenta di peso rapidamente già a partire dal primo trimestre il rischio di sviluppare il temibile diabete gestazionale diventa alto, soprattutto se l'esame della curva da carico di glucosio evidenzia un'iperproduzione di insulina....  »

Donna Rh negativo: anche dopo un aborto si sviluppano anticorpi contro il sangue Rh positivo?

30/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Esiste un esame che permette di appurare se la donna ha sviluppato anticorpi contro il fattore Rh positivo: si chiama Test di Coombs indiretto e si esegue come un normale prelievo di sangue.  »

Pap test in gravidanza: conviene farlo?

28/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Posto che è il ginecologo curante a dover decidere l'intervallo di tempo tra un pap test e l'altro, in base al risultato ottenuto l'ultima volta che è stato effettuato, in generale non occorre farlo in gravidanza, se sono passati meno di tre anni dall'ultimo.   »

Fai la tua domanda agli specialisti