rossellina2001

Dottor Antonio Vischi A cura di Dottor Antonio Vischi Pubblicato il 24/05/2012 Aggiornato il 01/08/2018

Risponde: Dottor Antonio Vischi

Una domanda di: rossellina2001
Buongiorno, mia figlia ha 4 anni e da piu di 1 anno porta gli occhiali per un’exoforia bilaterale. Ultimamente le maestre hanno notato che mia figlia è diventata imprecisa e svogliata così il pediatra mi ha consigliato di farle fare anche una visita oculistica oltre a quella ortottica che già fa per l’exoforia. L’oculista le ha diagnosticato un
ipermetropia e mi ha detto che le lenti che porta per l’ exoforia peggiorano tale
situazione e mi ha consigliato quindi delle lenti bifocali perché dice che
gli occhi di mia figlia vanno in exoforia solo quando guarda da lontano. Lei cosa
mi consiglia? Posso fidarmi o devo sentire qualche altro parere? Grazie
infinitamente

Purtroppo per poterle dare una risposta precisa bisognerebbe visitare la piccolina.
Mi sembra, tuttavia, che ci sia un po’ di confusione. Per tale motivo le consiglierei di rivolgersi ad un centro di Oftalmologia Pediatrica dove potrà sicuramente cercare la soluzione ottimale per sua figlia.

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

In ansia per quello che non mangerà alla scuola materna

31/07/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

All'asilo i bambini tendono ad accettare di buon grado pietanze che a casa respingono, per imitare i coetanei. L'ingresso in comunità sotto il profilo dell'alimentazione è spesso provvidenziale.   »

Quarto cesareo a 30 anni: sono proprio tanti i rischi?

26/07/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Un quarto cesareo espone la donna a vari rischi che è bene valutare attentamente anche con l'aiuto del ginecologo curante.  »

Paura di aver contratto la toxoplasmosi

28/06/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Per sapere se malauguratamente si è state contagiate dal Toxoplasma gondii si può fare il toxo test, a partire da 20 giorni dopo l'ingestione dell'alimento che si teme fosse contaminato.   »

Fai la tua domanda agli specialisti