Dentini “nuovi” un po’ accavallati

Specialista Giulia Bernkopf A cura di Specialista Giulia Bernkopf Pubblicato il 06/12/2017 Aggiornato il 31/07/2018

Se i denti davanti non sono ben allineati, è opportuno un controllo ortodontico per stabilire la ragione di questa anomalia.

Una domanda di: Sandra
Cara dottoressa,

Cara dottoressa,
il mio bambino di otto anni ha i due denti davanti permanenti, spuntati da qualche mese leggermente accavallati. Dal punto di vista estetico non sono un difetto, anzi rendono il suo sorriso molto particolare, molto simpatico (direi quasi affascinante, ma si sa come sono le mamme). Io mi chiedo: corro dei rischi a lasciare tutto così o è meglio che lo faccia vedere dal dentista per eventualmente mettere l’apparecchio? Grazie mille!

Dottoressa Giulia Bernkopf
Dottoressa Giulia Bernkopf

Cara Mamma,
a otto anni andrebbe valutato il caso dal punto di vista ortodontico, anche con l’ausilio di esami radiografici come una ortopantomografia. Questo serve per verificare che l’iter della permuta dei denti stia procedendo correttamente. Solo una valutazione clinica e radiografica può mettere al riparo da errori terapeutici. Può essere infatti che questa anomalia, gradevole dal punto di vista estetico, esprima però un sovraffollamento di denti su cui è bene indagare. E’ ovvio che se non emergeranno problemi significativi dal punto di vista ortodontico non sarà necessario intervenire. Ma questo lo si può stabilire solo dopo una valutazione clinica (visita dall’odontoiatra) e radiografica. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Pap test in gravidanza: conviene farlo?

28/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Posto che è il ginecologo curante a dover decidere l'intervallo di tempo tra un pap test e l'altro, in base al risultato ottenuto l'ultima volta che è stato effettuato, in generale non occorre farlo in gravidanza, se sono passati meno di tre anni dall'ultimo.   »

Tampone positivo allo streptococco durante la gravidanza

23/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Ci sono delle indicazioni da seguire quando si risulta positive allo streptococco in prossimità del parto, prima tra tutte recarsi con urgenza in Pronto soccorso fin dalla prima comparsa delle contrazioni.   »

Tosse dei bambini: l’antibiotico serve o no?

14/11/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

La tosse secca, anche se più disturbante, non deve preoccupare e non richiede inevitabilmente l'antibiotico, che invece va somministrato quando la tosse è “grassa”, con tanto catarro, e si protrae per oltre quattro settimane senza alcun accenno di miglioramento.  »

Fai la tua domanda agli specialisti