metatarso addotto

Dottor Lucio Palmiero A cura di Dottor Lucio Palmiero Pubblicato il 06/06/2013 Aggiornato il 01/08/2018

Risponde: Dottor Lucio Palmiero

Una domanda di: GUGHY
Buongiorno, ho un bambino di 2 anni compiuti che ha entrambi i piedi con gli alluci che "guardano" verso l'interno. Vorrei sapere se ciò può comportare problemi allo sviluppo corretto della colonna vertebrale e se occorre intervenire. La ringrazio per la sua risposta.

Gentile signora, penso che quello che mi descrive (mancano purtroppo le fotografie) sia riconducibile al cosiddetto metatarso addotto o varo, che si concreta nell'atteggiamento verso l'interno dell'avampiede. Questa "deformità", che può essere lieve, moderata o severa, colpisce un neonato su 1.000. Non ha predilezioni di sesso e nel 50% dei casi è bilaterale. Nella stragrande maggioranza dei casi (9 su 10), non richiede trattamenti (fisioterapici e/o ortesici). Talora, se la forma è importante, si può procedere a un trattamento conservativo con gessi correttivi, mentre solo eccezionalmente si ricorre a un trattamento chirurgico (comunque non prima dei 4-5 anni di età). Questo disturbo non ha influenza alcuna sull'eventuale insorgenza di dismorfismi rachidei. Voglia gradire i miei migliori saluti

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Ragazzina di 12 anni con problemi di comportamento

04/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

I 12 anni possono essere un'età complicata, ma la pazienza unita a un ascolto attento e affettuoso possono aiutare a fronteggiarli senza troppi scossoni.   »

Fibromi in gravidanza: sono pericolosi?

02/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

I fibromi in sé non costituiscono un pericolo per il bambino in utero, tuttavia è importante tenerli monitorati.  »

Embrione che non si vede alla quinta settimana

16/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Anna Maria Marconi

Fare un'ecografia troppo presto (prima della settima settimana) non serve a nulla e, in più, è causa di grandi spaventi che ci si potrebbe risparmiare se solo si avesse un po' di pazienza.  »

Fai la tua domanda agli specialisti