Sublussazione gomito – pronazione dolorosa

Dottor Lucio Palmiero A cura di Dottor Lucio Palmiero Pubblicato il 08/01/2015 Aggiornato il 01/08/2018

Buongiorno, la mia bambina ha avuto tempo fa una lussazione al gomito... Risponde: Dottor Lucio Palmiero

Una domanda di: carmendelrocio
Buongiorno, la mia bambina ha avuto tempo fa una lussazione al gomito. All’ospedale l’hanno messo a posto, però ogni tanto “gli viene fuori”, forse facendo qualche movimento particolare. La mi bambina ha 26 mesi, ieri è successo un’altra volta. Cosa possiamo fare per tentare di rimediare questo problema? Grazie

Gentile signora,
penso che si tratti della cosiddetta “pronazione dolorosa” che consiste nella sublussazione del capitello radiale (un osso del gomito), che è piuttosto frequente fino ai 5 anni di età. Essa è in genere scatenata da uno “strattone”, come tirare il bambino per un braccio, esercitando una involontaria trazione. La manovra di riduzione è abbastanza semplice e non prevede contenzioni post riduttive. Come prevenzione, va evitato il determinismo traumatico di cui sopra, cioè lo “strattone”.
Voglia gradire i miei migliori saluti.
Lucio Palmiero

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimbo che si sveglia piangendo: cosa può essere?

22/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

A fronte di un improvviso cambiamento nei ritmi del sonno è opportuno prima di tutto escludere la presenza di un disturbo fisico.   »

Sull’intervallo tra due vaccini vivi attenuati

22/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

La somministrazione di due vaccini vivi attenuati a una distanza inferiore alle 4 settimane può compromettere l'efficacia del secondo vaccino.  »

Iperattivita e prodotti omeopatici

16/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

L'iperattività (se di iperattività si tratta davvero) è segno di una malattia seria, non si può pensare di affrontarla con il fai-da-te.   »

Fai la tua domanda agli specialisti