Controlli gravidanza oltre la 40ma settimana

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 27/01/2014 Aggiornato il 26/02/2015

Mi chiamo Simona e sono incinta di 40+6. Ho un problema: sono già 3 volte che vado a fare il tracciato e mi dicono che le contrazioni non sono ancora regolari... Risponde: Ostetrica Franca Fronte

Una domanda di: simonas_80
Buongiorno, mi chiamo Simona e sono incinta di 40+6. Ho un problema: sono già 3 volte che vado a fare il tracciato e mi dicono che le
contrazioni non sono ancora regolari, anche se da tre giorni alla sera e per tutta la notte avverto contrazioni molto forti in basso alla pancia a intervalli di 8-10 minuti e un forte mal di schiena. Vorrei sapere se la bambina sta bene con questi dolori forti (io posso sopportare il dolore anche per giorni, basta che lei sta bene). All’ospedale mi dicono sempre di stare tranquilla ma siccome è la mia prima figlia e l’anno scorso ho avuto un aborto spontaneo, sono molto in ansia.

Cara Simona, puoi stare senz’altro tranquilla sullo stato di benessere della piccina dopo ben tre controlli!! Verifica che si muova regolarmente (conta almeno 10 movimenti in 12 ore, e dopo il decimo smetti di contare), cammina molto, se puoi cerca di non sospendere i rapporti sessuali (possono aiutare l’evoluzione del travaglio!) e se proprio sei in ansia puoi anche assumere un flaconcino-dose di olio di ricino una delle prossime mattine (versalo in mezzo bicchiere di succo d’arancia, sbatti bene con la forchetta e ingoia subito): contiene una sostanza che agisce direttamente anche sulla muscolatura uterina e potrebbe favorire l’inizio del travaglio. Se l’utero non è pronto, non succederà proprio nulla…auguri!! : )

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Pancione: quali traumi (urti, colpi, pressioni) possono danneggiare il bambino?

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Qualsiasi trauma addominale che provoca dolore deve essere sottoposto velocemente all'attenzione di un medico del pronto soccorso ostetrico.   »

Risvegli notturni dopo mesi di sonno tranquillo

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Può capitare che a nove mesi inizino i risvegli notturni: possono esserne corresponsabili l'ansia da separazione e la dentizione.   »

Bimbo “atopico”: quali accorgimenti per controllare l’eczema?

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

La detrmatite atopica è una malattia cronica che va trattata con i farmaci (in particolare, creme cortisoniche) e controllata mettendo in pratica alcune strategie relative allo stile di vita.  »

Feto con un ventricolo cerebrale lievemente più grande

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Carlo Efisio Marras

Se le dimensioni dei ventricoli cerebrali sono maggiori dell'atteso, ma non superiori ai quelle ritenute normali non si è autorizzati a pensare a una patologia.   »

Fai la tua domanda agli specialisti