fascia post parto

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 12/04/2013 Aggiornato il 12/04/2013

Risponde: Ostetrica Franca Fronte

Una domanda di: delux
Buona sera, sono una mamma di 27 anni, ho partorito 2 mesi fa una bella bimba con un parto naturale senza problemi, ma dopo il parto la pancia mi è rimasta molle. Uso la fascia post parto… ma c'è chi ne parla bene, e chi male! Vorrei sapere se posso indossarla e per quando tempo al giorno. Ho timore che possa provocare problemi ai muscoli del pavimento pelvico. Grazie e buona serata.

Mi scuso per il ritardo nella risposta, ma il mio computer continua a fare le bizze. La fascia post parto in realtà serve soltanto in situazioni particolari, quando la donna prima della gravidanza ha avuto problemi o se si rileva dopo il parto un cedimento consistente della muscolatura. Se l'addome non è "contenuto", i muscoli lavorano da soli, in maniera continua e non percepibile dalla donna, ma certo gradualmente, tanto che per tornare alla tonicità che avevano prima del parto occorrono mesi (due sono davvero pochi!!!), tenendo conto che ce ne sono voluti ben nove per espanderli! Dunque solo una valutazione da parte dell'ostetrica o del ginecologo può rilevare correttamente se è necessario o meno l'uso di un contenimento. In ogni caso l'ostetrica può insegnare esercizi di ginnastica dolce e progressiva che consentono ai muscoli addominali di tornare davvero come prima del parto, lentamente però…

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Comportamenti (in)soliti durante il sonno: perché?

10/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Annalisa Pistuddi

Durante il sonno possono verificarsi episodi di regressione che nascono dalla necessità di scaricare tensioni emotive accumulate nelle ore di veglia. E' poco opportuno invadere questo spazio intimo cercando di indurre bruscamente il risveglio.  »

Esami oculistici a inizio gravidanza: ci sono rischi?

10/05/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Antonio Clavenna

Valutare l'opportunità di effettuare determinate indagini oculistiche nelle prime settimane di gravidanza spetta allo specialista a cui ci si affida.   »

Embrione che non si vede alla quinta settimana

16/04/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professoressa Anna Maria Marconi

Fare un'ecografia troppo presto (prima della settima settimana) non serve a nulla e, in più, è causa di grandi spaventi che ci si potrebbe risparmiare se solo si avesse un po' di pazienza.  »

Fai la tua domanda agli specialisti