Rapporti sessuali in gravidanza (15 settimane)

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 04/02/2014 Aggiornato il 19/02/2015

Sesso in gravidanza - sono in attesa del mio primo bebè (15 settimane). La mia domanda è la seguente: si può avere un rapporto sessuale completo?... Risponde: Ostetrica Franca Fronte

Una domanda di: Valentina1981
Salve, mi chiamo Valentina e sono in attesa del mio primo bebè (15 settimane). La mia domanda è la seguente: si può avere un rapporto sessuale completo? Con mio marito non facciamo l’amore da 3 mesi per paura di fare male al piccolo, ma io sinceramente di voglia ne ho, anche molta, ma sono dubbiosa se avere un rapporto completo oppure no. Grazie attendo una vostra cortese risposta.

Cara Valentina, se non ci sono perdite di sangue, infezioni vaginali o dolori al basso ventre non c’è alcuna controindicazione a una delicata attività sessuale, normale e almeno per qualche mese libera da preoccupazioni! In realtà l’aumento della congestione genitale caratteristico della gravidanza spesso potenzia il desiderio sessuale; inoltre mantenersi attivi per tutti i nove mesi cementa l’unione di coppia e parrebbe favorire persino la maturazione del collo uterino (quello che dovrà dilatarsi durante il travaglio). In Sud America è molto diffusa la pratica sessuale anche durante la fase iniziale del travaglio stesso: le donne che hanno questa esperienza riferiscono la comparsa di contrazioni valide e regolari nelle ore immediatamente successive. Mah? Provare non costa niente…

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Sertralina in gravidanza contro ansia e attacchi di panico: ci sono rischi?

17/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Durante la gravidanza, se necessario si possono assumere psicofarmaci della categoria degli SSRI (inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina) senza esporre il bambino a rischi. Ben peggio sarebbe non impiegarli quando ve ne è bisogno.   »

Bimbo di sette mesi con un “buchetto” sopra il sederino: è preoccupante?

16/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

La presenza di una fossetta sacro-coccigea a fondo cieco, se non è associata ad altri segnali che possano far pensare a un problema della colonna vertebrale, non è significativa.   »

Preoccupata per l’assenza di sintomi “di gravidanza”

19/04/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Non è così automatico che la gravidanza, una volta iniziata, determini la comparsa di sintomi specifici, quindi l'assenza dei disturbi "tradizionali" (nausea, tensione al seno e così via) non deve essere interpretata come un segnale per forza negativo.  »

Fai la tua domanda agli specialisti