Giramenti di testa a letto

Dottor Aldo Messina A cura di Dottor Aldo Messina Pubblicato il 27/12/2017 Aggiornato il 01/08/2018

I giramenti di testa quando si è sdraiati possono essere dovuti alla "vertigine posizionale". L'otorino è lo specialista a cui è opportuno rivolgersi.

Una domanda di: Lucia
Salve, sono alla 35ma settimana di gravidanza e ho un problema: da due giorni quando cambio posizione nel letto la testa gira in una maniera assurda. E’ normale?

Gentile signora, di sicuro non è un fenomeno normale, come penso possa avere intuito. Da quanto descrive ipotizzo che si tratti della cosiddetta “vertigine posizionale” un fenomeno benigno che però richiede l’aiuto dell’otorino, il quale in sua presenza effettua specifiche manovre che consentono di controllarlo. Il mio consiglio è di parlarne con il medico di famiglia, il quale potrà indirizzarla dall’otorino al più presto. Se però la situazione fosse insostenibile, dato anche il suo stato di gravidanza avanzato, può rivolgersi al Pronto Soccorso. Mi tenga aggiornato, cari saluti.

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Gravidanza e paura di effettuare il tampone vaginale

10/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Durante i nove mesi di gestazione, effettuare il tampone vaginale non espone ad alcun rischio, quindi può essere affrontato in assoluta tranquillità.   »

Placenta vicina all’OUI: potrebbe allontanarsi?

10/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Nel corso della gravidanza la placenta può spostarsi dall'orifizio uterino in quanto l'utero gradualmente si distende in lungo e in largo  »

Bimba di due anni problematica: ma lo è davvero?

27/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Ci sono casi in cui non è il bambino a essere particolarmente difficile da gestine, ma i genitori a nutrire aspettative sul suo comprotamento che lui, per via della sua età, non può (ancora) soddisfare.  »

Fai la tua domanda agli specialisti