Ovaio policistico: basta lo stile di vita a risolverlo?

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 02/09/2019 Aggiornato il 02/09/2019

Un'alimentazione a basso contenuto calorico e l'attività fisica possono essere di grande aiuto in caso di ovaio policistico, ma spetta al medico curante stabilire se possono essere sufficienti.

Una domanda di: Jessica
Sono la ragazza con ovaio policistico a cui dà disturbi l’Infolic combi. Dopo la sua risposta, le chiedo ancora se sospendendo l’integratore, seguendo una dieta dimagrante e praticando regolarmente attività fisica potrei risolvere il problema dell’ovaio policistico e del ciclo irregolare. Cioè può andare tutto a posto senza assumere integratori o altro?

Elisa Valmori
Elisa Valmori

Salve Jessica, in effetti nel suo caso specifico io mi comporterei così: sospenderei l’integratore Inofolic Combi che le sta dando fastidio e proverei ad introdurre la dieta e l’esercizio fisico come strumenti per ottimizzare il metabolismo glucidico e lipidico, sperando di regolarizzare anche il ciclo mestruale.
Tuttavia mi preme ribadire che non posso sostituirmi al suo Curante né nella prescrizione né nella sospensione di una terapia già prescritta.
Sono sicura che, se lei farà presente gli effetti collaterali dell’integratore, il mio collega le saprà indicare l’alternativa migliore nel suo caso specifico.
Spero che i miei consigli le saranno di aiuto ma non posso sostituirmi ad un medico in carne ed ossa con cui lei ha già iniziato un percorso di cura.
Mi tenga aggiornata se desidera, resto a disposizione se occorre, cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Placenta bassa: si può fare qualcosa per farla risalire?

27/01/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Con il passare delle settimane e l'aumento di dimensione dell'utero la placenta tende a spostarsi verso il fondo dell'utero in modo spontaneo, senza che vi sia bisogno di fare nulla per favorire la sua "migrazione".   »

Bimbo di tre anni che colora fuori dai bordi

23/01/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

E' normale che a tre anni il bambino non riesca ancora a colorare una sagoma senza uscire dai bordi, quindi insistere affinché lo faccia rappresenta solo un'inutile forzatura.   »

L’uso del cellulare è nocivo in gravidanza?

13/01/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Aldo Messina

Durante la gestazione, è davvero poco probabile, anzi si può quasi escludere, che l'utilizzo del telefonino possa avere ripercussioni negative sul bambino.   »

Fai la tua domanda agli specialisti