Pancione e tanti dubbi, soprattutto per la presenza di un polipo

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 21/12/2018 Aggiornato il 21/12/2018

Impiegare il progesterone e stare a riposo è quanto si può fare quando la gravidanza inizia e vi è un polipo nell'utero.

Una domanda di: Lucia
Grazie mille dottoressa, sono felicissima della sua risposta e soprattutto della sua positività nel farmi stare tranquilla che tutto andrà bene. Sì in effetti sto prendendo un ovulo
vaginale ogni sera di progesterone (prometrium): non mi ha dato un termine preciso, spero non duri tantissimo. Ovviamente sto assumenso l’acido folico (balfolic) e le vitamine natalben.
Si sono a riposo dal lavoro anche perché durante il giorno mi capita di avere dolori di tipo mestruale, soprattutto se non sono sdraiata: non so se è causa della normale gravidanza o è
il polipo. Dato che sono andata dalla mia dottoressa solo per dirle del mio stato, ne ha approfittato, nonostante fosse troppo presto, per farmi una ecografia (ero
alla 4+5): si vedeva un piccolo puntino ma niente di che. Mi ha detto di ripeterne un’ altra tra 15 giorni per vedere se è presente l’embrione. Per allora mi dovrei trovare intorno alla 7settimana
si vedrà qualcosa? Per ora non mi ha prescritto nessun esame, a eccezione delle urine e un’urinocultura. E’ normale o dovrei fare altri esami? Mi scusi se
l’ho riempita di domande ma la mia preoccupazione è tanta per questo polipo: ho paura che con il crescere causi qualcosa a me o al bambino o ci sia comunque un aborto anche a gravidanza
inoltrata. Grazie mille.
Elisa Valmori
Elisa Valmori

Salve signora, mi perdoni se l’ho fatta attendere ma tutte quelle domande richiedevano un po’ di tempo e mente serena per risponderle adeguatamente.
Dunque, se lei è a casa in maternità anticipata e sta prendendo il progesterone sotto forma di ovuli vaginali, direi che sta già facendo tutto quello che è in nostro potere per evitare la comparsa di contrazioni premature dell’utero.
Naturalmente, stare a casa dovrebbe significare un po’ di riposo: non ne approfitti per ripulirla da cima a fondo, mi raccomando!
Immagino le sia stato suggerito di stare a riposo (non per forza a letto, ma prevalentemente sdraiata o semi-seduta, alternando divano, letto, poltrona) e di evitare i rapporti sessuali che potrebbero far contrarre l’utero in questa fase delicata di formazione della placenta.
Quanto all’ecografia, direi che è stata molto fortunata a visualizzare già la camera in utero così precocemente: a quell’epoca molte mamme ancora non sanno della gravidanza (non tutte le donne hanno la fortuna di avere i cicli di 28 giorni esatti!) e accade di frequente che non si riesca a visualizzare nemmeno la camera in utero. Presumo quindi che la prossima volta che farà l’ecografia, avrà anche modo di vedere il piccolo ospite di questa cameretta…glielo auguro di cuore! Quanto agli esami ematochimici, non è urgente effettuarli subito in batteria completa: concordo nella prescrizione di esame urine completo e urino-coltura in quanto accade spesso di avere infezioni delle vie urinarie (anche asintomatiche!) in gravidanza ed è bene trattarle per tempo e non trascurare di assumere liquidi in quantità adeguata in questo primo trimestre in cui, magari per colpa delle nausee, si tende a bere troppo poco. Parlo di liquidi e non di acqua perché in questi primi mesi possiamo chiudere un occhio ed accettare che lei beva anche bibite gasate e zuccherate se non riesce proprio a fare diversamente (piuttosto che non bere niente, va bene anche la classica bibita a base di cola, che altrimenti è meglio dimenticare perché troppo zuccherata).
Vedrà che, prossimamente, la ginecologa le farà completare gli esami ematici con un piccolo salasso…
Resto a disposizione, se desidera e le auguro un sereno Natale con i suoi cari. Cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

C’è una pianta officinale per favorire la lattazione?

17/10/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Antonello Sannia

Esiste una buona documentazione scientifica che comprova gli effetti benefici del Cardo mariano sulla lattazione.   »

Dosaggio delle beta-hCG a nove giorni dal rapporto a rischio

12/10/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Gaetano Perrini

Un prelievo di sangue effettuato a pochi giorni dal rapporto sessuale per verificare se il concepimento è avvenuto fornisce un risultato non attendibile, Meglio evitare.   »

Bimba che fatica ad addormentarsi: le si può dare la melatonina?

06/10/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Francesco Peverini

Dormire è fondamentale per tutti, ma in particolare per i bambini: cercare un rimedio contro un eventuale disturbo del sonno è dunque opportuno.   »

Sono incinta: posso continuare ad allattare?

14/09/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se lo si desidera, non c'è ragione di smettere di allattare quando inizia una nuova gravidanza.   »

Fai la tua domanda agli specialisti