Pancione e stomaco che brucia

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 27/10/2017 Aggiornato il 27/10/2017

Intorno alla 26ma settimana di gravidanza la comparsa di bruciori di stomaco è un'evenienza fastidiosa, ma da considerarsi normale.

Una domanda di: Lucia
Salve, mi trovo alla 26 settimana di gravidanza ed e da ieri che ho bruciori allo stomaco a volte pesanti ed a volte leggeri. E’ normale???
Elisa Valmori
Elisa Valmori

Cara Lucia, credo proprio di sì: che siano normali dei bruciori più o meno intensi allo stomaco in chi si trovi alla sua epoca di gravidanza.
La pancia che cresce occupa spazio e comprime progressivamente l’intestino e, di riflesso, condiziona anche lo svuotamento dello stomaco che viene di sicuro rallentato già di suo per “colpa” dell’ormone progesterone (quello che mantiene la gravidanza, per capirci). Il bruciore a volte è davvero fastidioso ed è possibile chiedere al suo ginecologo di aiutarla eventualmente con dei farmaci per attenuarlo (sto pensando allo sciroppo Maalox o al massimo ad un anti-acido come l’Omeprazolo di cui però è importante non abusare, mi raccomando!)
In alternativa, è utile evitare di coricarsi troppo presto rispetto alla conclusione della cena, cercare di non protrarre il digiuno troppo a lungo (meglio uno spuntino a metà mattina e uno a metà pomeriggio con un frutto o dei cracker), non avere una vita troppo sedentaria: una blanda attività fisica aiuta a velocizzare il transito intestinale ed è raccomandabile se la gravidanza procede per il meglio come spero sia nel suo caso. A disposizione se desidera, cordialmente,

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Tutti figli maschi: casualità o genetica?

24/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Paolo Gasparini

Ogni fecondazione costituisce una storia a sé e ogni volta si hanno le stesse probabilità di concepire un maschio o una bambina. È, dunque, sempre il caso a "tirare i dadi".  »

Concepimento: dopo due mesi non si è ancora verificato, c’è da preoccuparsi?

16/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Non fa bene alla fertilità di coppia farsi prendere dall'ansia del risultato immediatamente dopo aver deciso di avere un figlio. Non è, infatti, automatico che la gravidanza inizi quando viene decisa, ma questo non è affatto preoccupante.  »

Distacco amniocoriale che non si riassorbe con il passare delle settimane

14/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

In presenza di un distacco amniocoriale che non si risolve non serve intensificare i controlli, mentre sono utili il riposo e un'alimentazione che favorisca l'attività dell'intestino, perché la stipsi può favorire la comparsa prematura di contrazioni uterine.   »

Fai la tua domanda agli specialisti