Papà 0 – e mamma A +: il bimbo avrà problemi?

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 10/04/2019 Aggiornato il 15/04/2019

Non c'è alcun pericolo per il bambino se il gruppo sanguigno della futura mamma è A positivo e quello del futuro papà 0 negativo

Una domanda di: Jana
Ciao, io sono gruppo sanguigno A positivo mentre mio ragazzo è 0 negativo. Possiamo avere bambini oppure ci saranno problemi o danni? Un’altra domanda: se fossi io A
negativo cosa accadrebbe?
Elisa Valmori
Elisa Valmori

Salve signora, non si preoccupi per il gruppo sanguigno: per fortuna non bisogna essere compatibili anche sotto questo aspetto…è già così difficile trovare l’anima gemella!
Nel vostro caso, poi, abbiamo la situazione più favorevole in quanto lei è positiva quindi, se anche il bambino fosse negativo, dal momento che il vostro sangue non si mescola se non al momento del parto (la placenta fa da filtro tra di voi) non c’è pericolo per entrambi.
Il “problema” della compatibilità di gruppo sanguigno si pone invece se la mamma è negativa è il papà positivo: anche il bambino sarà di gruppo positivo e, se al parto il sangue del bimbo entra nel circolo sanguigno materno, la madre può sviluppare anticorpi contro il gruppo positivo e attaccare i globuli rossi del successivo figlio (se di gruppo positivo).
Di solito per scongiurare questo rischio, si effettua alla madre di gruppo negativo una puntura chiamata immunoprofilassi che contiene proprio anticorpi contro il fattore Rh che impedisce alla madre di produrne di suoi (essendo una immunizzazione passiva, nel giro di 3 mesi gli anticorpi si azzerano, nell’altro caso la memoria verso il fattore Rh e la produzione di anticorpi specifici restano per tutta la vita)
Spero di averla aiutata a chiarirsi, non è un argomento semplice…se ha altre domande sono a disposizione, cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Vaccino anti-Coronavirus: è davvero una fake-news che causi infertilità?

13/01/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Luca Cegolon, MD, MSc, DTM&H, PhD

Nel Web circolano bufale a volte così ben confenzionate da diventare credibili anche per persone competenti. Documentarsi sempre in modo meticoloso, prima di dare credito a ipotesi che mettono in discussione le scelte delle autorità sanitarie è quanto di meglio si possa fare per non cadere nelle tante...  »

Bimba di (quasi) tre anni che ripete frasi e parole

11/01/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

L'ecolalia potrebbe costituire un segnale d'allarme qualora si associasse ad altri comportamenti anomali. Altrimenti è solo una delle modalità per apprendere e consolidare il linguaggio.   »

Sentimenti contrapposti verso il nuovo papà

03/01/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Luisa Vaselli

Quando entra una nuova figura maschile nella vita di un bambino piccolo, può accadere che si instauri una relazione in cui non tutto fila sempre liscio. Ma del resto può succedere anche con il papà biologico.   »

Fai la tua domanda agli specialisti