Papà 0 – e mamma A +: il bimbo avrà problemi?

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 10/04/2019 Aggiornato il 15/04/2019

Non c'è alcun pericolo per il bambino se il gruppo sanguigno della futura mamma è A positivo e quello del futuro papà 0 negativo

Una domanda di: Jana
Ciao, io sono gruppo sanguigno A positivo mentre mio ragazzo è 0 negativo. Possiamo avere bambini oppure ci saranno problemi o danni? Un’altra domanda: se fossi io A
negativo cosa accadrebbe?
Elisa Valmori
Elisa Valmori

Salve signora, non si preoccupi per il gruppo sanguigno: per fortuna non bisogna essere compatibili anche sotto questo aspetto…è già così difficile trovare l’anima gemella!
Nel vostro caso, poi, abbiamo la situazione più favorevole in quanto lei è positiva quindi, se anche il bambino fosse negativo, dal momento che il vostro sangue non si mescola se non al momento del parto (la placenta fa da filtro tra di voi) non c’è pericolo per entrambi.
Il “problema” della compatibilità di gruppo sanguigno si pone invece se la mamma è negativa è il papà positivo: anche il bambino sarà di gruppo positivo e, se al parto il sangue del bimbo entra nel circolo sanguigno materno, la madre può sviluppare anticorpi contro il gruppo positivo e attaccare i globuli rossi del successivo figlio (se di gruppo positivo).
Di solito per scongiurare questo rischio, si effettua alla madre di gruppo negativo una puntura chiamata immunoprofilassi che contiene proprio anticorpi contro il fattore Rh che impedisce alla madre di produrne di suoi (essendo una immunizzazione passiva, nel giro di 3 mesi gli anticorpi si azzerano, nell’altro caso la memoria verso il fattore Rh e la produzione di anticorpi specifici restano per tutta la vita)
Spero di averla aiutata a chiarirsi, non è un argomento semplice…se ha altre domande sono a disposizione, cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Vaccinazione in bimba di 5 anni: ci sono pericoli se la mamma è incinta?

04/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Antonio Clavenna

Durante la gravidanza non ci sono rischi se si sottopone il primogenito alla vaccinazione contro difterite-tetano-pertosse-poliomielite.  »

A 9 mesi legumi sì o no?

03/08/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Chiara Boscaro

I legumi possono essere introdotti nell'alimentazione del bambino a partire dal sesto mese di vita, a patto che siano decorticati.   »

Bimba di due anni problematica: ma lo è davvero?

27/07/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Ci sono casi in cui non è il bambino a essere particolarmente difficile da gestine, ma i genitori a nutrire aspettative sul suo comprotamento che lui, per via della sua età, non può (ancora) soddisfare.  »

Fai la tua domanda agli specialisti