Pappe e aumento di peso

Dottor Leo Venturelli A cura di Dottor Leo Venturelli Pubblicato il 16/11/2018 Aggiornato il 16/11/2018

A svezzamento iniziato, se il peso del bambino è più che adeguato alla sua età non c'è bisogno che l'aumento continui a verificarsi settimana dopo settimana.

Una domanda di: Marta
Sono mamma di una splendida bimba di 5 mesi e siamo arrivati al momento dello svezzamento. È nata di 4 kg e fino agli inizi del quarto mese ha sempre messo su un buon peso costante con allattamento misto, beve prevalentemente il mio latte ma aggiungo un paio di biberon nel caso avesse ancora fame (verso sera); dal quarto mese ha rallentato la crescita quindi come da indicazioni del pediatra ho iniziato a prepararla per lo svezzamento: a 4 mesi e mezzo le ho fatto assaggiare la frutta e a 5 ho iniziato con la prima pappina. Ora è da circa 15 giorni che mangia più o meno una pappina al giorno e per il resto latte, ma vedo che da quando ha iniziato questa fase il suo peso si è fermato, non è più cresciuta. In compenso prima tirava tutta la notte senza svegliarsi e ora ogni 2 ore si sveglia per poppare. Capisco che le sue esigenze nutrizionali siano cambiate e il latte non la nutre più come prima ma non so se è il caso di aggiungere un altra pappa giornaliera o come agire. Il pediatra dice di non preoccuparmi perché lei ha un bel peso (pesa 7.50 chili), però il fatto che non abbia messo su un grammo da 3 settimane un po’ mi preoccupa, più che altro magari devo modificare qualcosa. Nella pappa ci sono 150 ml di brodo di zucchina patata e carota con 3 cucchiai di crema di mais e tapioca, un cucchiaio di olio e di grana, i vegetali li ho separati tra di loro e surgelati, così cambio ogni sera. Ho provato ad integrare con il pollo ma non lo mangia pertanto sto continuando con i vegetali e riproverò più avanti.
Leo Venturelli
Leo Venturelli

Cara signora,
direi che proprio per il peso attuale della bambina la necessità di vederla crescere con la pappa non si pone: insomma ha ragione il suo pediatra a evitare preoccupazioni (almeno per ora) ma a proporre una sola pappa (è presto per la seconda), mantenendo un apporto congruo di latte, come del resto sta facendo. Se la bambina tende a svegliarsi, di sera può aumentare il latte in aggiunta al suo. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Educazione di una piccina: quali istruzioni vanno seguite?

27/05/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

I bambini non sono robot: non ci si può aspettare che basti impartire una semplice dritta per ottenere i comportamenti desiderati.   »

Talco al cambio del pannolino? Meglio di no!

25/05/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

Il talco è un prodotto che non è opportuno usare per la cura dei bambini perché può causare vari problemi.   »

Fertilità della donna dopo i 40 anni: cosa la influenza?

19/05/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Francesco Maria Fusi

L'età anagrafica condiziona fortemente la possibilità di concepire. Ma non solo: altri fattori entrano in gioco e tra questi c'è il peso corporeo.  »

Fai la tua domanda agli specialisti