Paura di aver contratto la toxoplasmosi

Dottoressa Elisa Valmori A cura di Dottoressa Elisa Valmori Pubblicato il 11/02/2019 Aggiornato il 11/02/2019

Basta effettuare il toxo test per escludere di aver contratto la toxoplasmosi, se si teme sia accaduto a causa del consumo di carne cruda.

Una domanda di: Kristin
Il 9 gennaio per sbaglio ho mangiato un hamburger che era crudo all’interno ed ero alla settimana 35+0. Sono toxo negativa e ogni mese ho fatto gli
esami. Dopo aver magiato questa carne cruda ho rifatto l’esame del sangue per la toxo due volte, (il 19 gennaio ed il 31 gennaio) e tutti due esiti erano
<3 (negativo). La mia domanda è questa…so ci vogliono diverse settimane prima che l'infezione appaia e quindi il toxo test effettuato nel sangue risulti positivo. Quindi dopo
quante settimane dopo una possibile infezione è consigliabile rifare le analisi per essere sicura di non aver contratto la toxo? Alla nascita è necessario
che la mia bambina venga sottoposta ad analisi? Grazie per il vostro aiuto, cordali saluti.

Elisa Valmori
Elisa Valmori

Salve signora, mi sento di rincuorarla in quanto l’incubazione del Toxoplasma varia da 4 a 21 giorni quindi, se lei era a 35 settimane quando ha consumato carne poco cotta, era rispettivamente a 36,3 e 38,1 settimane quando ha eseguito il prelievo per valutare la comparsa di anticorpi anti-Toxoplasma.
Questo significa che lei, con grande probabilità, non ha contratto alcuna infezione.
Qualora invece lei avesse manifestato dei sintomi simili a quelli influenzali nei giorni scorsi, potrebbe valer la pena di ripetere per un’ultima volta il prelievo del sangue.
Non so darle indicazioni specifiche per le analisi indicate per il neonato, ma presumo non siano necessari ulteriori accertamenti.
Spero di esserle stata utile, cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Perché il bimbo in utero non si vede ancora?

23/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Se l'ovulazione avviene più tardi rispetto all'ipotesi può accadere che l'embrione non sia visibile ecograficamente nell'epoca della gravidanza in cui generalmente lo è già.   »

SOS crisi di pianto inconsolabile

23/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

Una volta appurato che il lattante piange per via delle "coliche dei tre mesi", non resta che attendere pazientemente che le crisi a poco a poco diminuiscano fino a sparire. Nella ceretzza che le sue urla disperate sono espressione di forza e di salute.   »

Peso: quale aumento a quattro mesi di vita?

19/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

L'aumento di peso ha un andamento influenzato da alcune variabili, tuttavia intorno al quinto mese di vita dovrebbe essere doppio rispetto a quello presentato alla nascita.   »

Fai la tua domanda agli specialisti