Paura di aver contratto la toxoplasmosi

Dottor Claudio Ivan Brambilla A cura di Dottor Claudio Ivan Brambilla Pubblicato il 28/06/2021 Aggiornato il 03/08/2021

Per sapere se malauguratamente si è state contagiate dal Toxoplasma gondii si può fare il toxo test, a partire da 20 giorni dopo l'ingestione dell'alimento che si teme fosse contaminato.

Una domanda di: Cristina
Mi trovo nella 35 settimana di gravidanza. Qualche giorno fa ho mangiato
una lattuga presa dall’orto. L’ho messa in ammollo in acqua e un po’ di
bicarbonato e poi l’ho mangiata. Avevo messo origano e mi sono trovata in
bocca una cosa che non so se era origano o un residuo di terra. Mi chiedevo:
un residuo di terra anche se passato in acqua potrebbe trasmettere la toxo oppure no?

Claudio Ivan Brambilla
Claudio Ivan Brambilla

Gentile signora,
l’insalata è stata lavata con bicarbonato quindi non dovrebbe esserci alcun rischio. Ma se malauguratamente avesse comunque preso la toxo, evenienza davvero assai improbabile da quanto riferisce (la terra è una sua supposizione, l’origano in bocca può dare la sensazione di essere terriccio) potrebbe sempre fare il toxo test, comunque non prima di 20 giorni dall’episodio. Aggiungo però che a 35 settimane di gravidanza, la toxoplasmosi, nel malaugurato caso in cui l’avesse contratta, non potrebbe fare grossi danni. Comunque, se il test risultasse positivo c’è la terapia antibiotica e sicuramente le anticiperebbero il parto onde evitare che il feto si contagi: il Toxoplasma prima infetta la placenta e poi dalla placenta raggiunge il feto, ma prima che questo avvenga trascorrono almeno 15 giorni. Cari saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Progesterone o aspirinetta in gravidanza?

12/10/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

I due prodotti medicinali non sono incompatibili: se la condizione della futura mamma lo richiede si possono impiegare tutti e due.   »

Bimbo di sette anni che sfida continuamente la mamma

11/10/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

Non si può permettere a un bambino di tenere sotto scacco i genitori, disobbedendo e facendo sempre e solo di testa propria. Contenerlo con dolce fermezza è la priorità assoluta.   »

Gravidanza e valore del TSH

11/10/2021 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

In gravidanza il valore del TSH (ormone tireostimolante) non deve essere superiore a 2,5. Se lo è occorre aggiustare il dosaggio della levotiroxina.   »

Fai la tua domanda agli specialisti