Paura di essere incinta (ma il test è negativo)

Dottor Claudio Ivan Brambilla A cura di Dottor Claudio Ivan Brambilla Pubblicato il 30/10/2020 Aggiornato il 30/10/2020

Se numerosi test di gravidanza danno esito negativo, non c'è ragione di temere che una gravidanza sia iniziata.

Una domanda di: Filomena
Salve Dottore, vorrei porle una domanda. Il mio ultimo ciclo risale al 16/09/2020 durata di 5/6 giorni, rapporti non
protetti il 4 e il 5 se non erro nel giorno dell’ovulazione. Ho un ciclo di 33 giorni, effettivamente il 18/10/2020 mi sono ritornate.
Ma è stato molto differente, ho avuto un ciclo scarsissimo, il primo giorno è stato quello più abbondante, nel senso che mi perdoni il
linguaggio usciva la fila di sangue. Dal giorno successivo semplici macchie durate altri 4/5 giorni.
Ho fatto due test clear Blue prima della data prsunta delle mestruazioni, ma il risultato è stato negativo, ne ho fatto un altro al terzo giorno delle perdite, uscito negativo e un altro test oggi a 18 giorni dall’ ultimo rapporto, con esito “non incinta”. Ovviamente fatto di mattina con le prime urine. C’è da dire che già da una settimana
dopo il rapporto mi sono iniziati i dolori del ciclo, ma ovviamente è stata una settimana di stress, tra lavoro, paura di essere incinta (perché devo
ammettere che avevo paura di questa cosa, sono stata in ansia e leggevo sempre su internet, ogni santo giorno ) effettivamente dopo questo “ciclo”
il seno si e sgonfiato e tornato alla normalità, e non fa male, solo che
appunto leggendo su internet queste cose l’ansia ancora non mi è passata, la
mia domanda è a distanza di 18 giorni dall’ ultimo rapporto, nel mentre
tutti e 4 i test clear Blue digitali negativi, appunto l’ultimo ripetuto
oggi, posso star tranquilla ed escludere una gravidanza ?

Claudio Ivan Brambilla
Claudio Ivan Brambilla

Gentile signora,
ha avuto solo una mestruazione diversa dal solito, eventualità non significativa visto che non ci si può aspettare che per tutta la vita la mestruazione sia sempre identica a se stessa. Lo stress, come lei giustamente sostiene, anche dovuto al tmore di una gravidanza, può influire sul ciclo. Ha fatto una serie di test di gravidanza tutti negativi, può stare tranquilla. Mi chiedo però come mai lei non decida per una contraccezione sicura vista tutta questa paura di rimanere incinta. Credo che un carico d’ansia come quello che lei dimostra di avere possa essere superato solo prevenendo le possibilità che lo generano. Più in generale, avere rapporti sessuali non protetti nel periodo fertile (il giorno dell’ovulazione è uno solo, ma i cinque-sei giorni che lo precedono possono portare al concepimento) espone senz’altro alla probabilità di dare inizio a una gravidanza. Cari saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Peso: quale aumento a quattro mesi di vita?

19/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

L'aumento di peso ha un andamento influenzato da alcune variabili, tuttavia intorno al quinto mese di vita dovrebbe essere doppio rispetto a quello presentato alla nascita.   »

Ansia alla vigilia del parto

19/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Un'ansia lieve è normale in vista del parto. Solo se presenta le caratteristiche di un disturbo psichiatrico è necessario chiedere aiuto a uno specialista.  »

Seno gonfio in una piccolissima

16/11/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Gianni Bona

Un lieve rigonfiamento delle mammelle è fisiologico nei primi mesi di vita: è definito "telarca dei neonati".  »

Fai la tua domanda agli specialisti