Paura di essere incinta senza aver avuto rapporti

Professoressa Anna Maria Marconi A cura di Professoressa Anna Maria Marconi Pubblicato il 05/11/2021 Aggiornato il 05/11/2021

Una donna in età fertile in cui non compaiono le mestruazioni è opportuno che effettui per prima cosa il test di gravidanza. E' una prassi da seguire anche se negli ultimi mesi non ci sono stati rapporti sessuali.

Una domanda di: Federica
Sono nel panico e nell ansia più totale..
Non ho rapporti dal 12 giugno del 2021 il mio ciclo non é stato mai regolare fin da bambina però questo ritardo mi sta facendo davvero preoccupare.. Le mie date delle mestruazioni relative al 2021 sono: 30 maggio fino al 4 giugno, 14 luglio fino al 18 luglio, 1 settembre fino al 6 settembre. Non ho fatto nessun test di gravidanza anche perché sarebbe inutile farlo ho solo un’ansia e una preoccupazione che mi mangiano viva… Io sono terrorizzata perché nel 2020 ho avuto 2 aborti uno chirurgico e un altro farmalogico quindi questo panico mi fa pensare di tutto. Come sintomi le posso dire che mi fa male la schiena raramente sento tipo una pressione alle ovaie (si alternano) ho delle perdite gialle secche e siccome io soffro di cervicale ho preso di mia spontanea volonta una compressa rivestita di iprobrufene (Brufen 600 mg) il Brufen può influire sul ciclo? Spero di ricevere una risposta chiara e che possa permettermi di tranquillizzarmi un po’. Non mai avuto un ritardo così lungo non ho sintomi premestuali e non capisco il perché.

Anna Maria Marconi
Anna Maria Marconi

Gentile signora, farsi prendere dal panico non serve a nulla. Lei ha dei cicli irregolari e i motivi potrebbero essere vari, ad esempio uno squilibrio ormonale che potrebbe essere facilmente evidenziato se facesse una visita ginecologica con ecografia. Un test di gravidanza ci starebbe bene, a meno che lei non sia certa di non aver mai avuto rapporti, anche incompleti, in questo periodo, ma comunque sarebbe meglio farlo (è una prassi sempre, in caso di amenorrea, cioè di mancanza della mestruazione). Se fosse negativo però, la visita ginecologica con ecografia sarebbero d’obbligo. Tenga presente che più si angoscia senza motivo, più la mestruazione potrebbe ritardare. Il Brufen non interferisce con il ciclo quindi se avesse ancora dolori, lo prenda pure. Ma, mi raccomando, test di gravidanza, poi visita ed ecografia quanto prima. Sono questi i passi da compiere per superare ogni ansia, altro da fare non c’è.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

E’ gemellare la mia gravidanza?

29/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Arianna Prada

Per sapere se la gravidanza è gemellare nonché per capire se, eventualmente, è in evoluzione favorevole è necessario attendere che il tempo trascorra. Continuare a sottoporsi a controlli troppo presto non serve a ottenere risposte (ma ad aumentare l'ansia sì).   »

Pancione: quali traumi (urti, colpi, pressioni) possono danneggiare il bambino?

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Qualsiasi trauma addominale che provoca dolore deve essere sottoposto velocemente all'attenzione di un medico del pronto soccorso ostetrico.   »

Bimbo “atopico”: quali accorgimenti per controllare l’eczema?

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Floria Bertolini

La detrmatite atopica è una malattia cronica che va trattata con i farmaci (in particolare, creme cortisoniche) e controllata mettendo in pratica alcune strategie relative allo stile di vita.  »

Feto con un ventricolo cerebrale lievemente più grande

22/11/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Carlo Efisio Marras

Se le dimensioni dei ventricoli cerebrali sono maggiori dell'atteso, ma non superiori ai quelle ritenute normali non si è autorizzati a pensare a una patologia.   »

Fai la tua domanda agli specialisti