Paura dopo l’ecografia

Dottoressa Arianna Prada A cura di Dottoressa Arianna Prada Pubblicato il 18/03/2022 Aggiornato il 18/03/2022

L'ecografia non è predittiva di come evolverà la gravidanza. Per saperlo occorre attendere il trascorrere del tempo.

Una domanda di: Elisa
Sono alla sesta settimana di gravidanza e ho effettuato la prima ecografia durante la quale mi hanno messo una grande paura. Si è riscontrato una piccola camera
gestazionale di 9 x 5 x 7 mm con una forma allungata, il sacco vitellino di 4,9 mm e un embrione di 1,9 mm. Per il battito mi hanno detto era troppo
presto ma quello che ha principalmente fatto preoccupare sono la forma e la dimensione della camera. Sembra sia indietro rispetto alle settimane di
gravidanza, ho usato i test di ovulazione quindi non c’è un errore di calcolo. Mi hanno spiegato che i presupposti non sono buoni ma di aspettare
una settimana perché non è detta l’ultima parola. Le beta sono sempre state in perfetta crescita anche se sono partite molto basse tant’è che pensavano
ad un aborto precoce. Sto vivendo questa gravidanza già dal primo giorno con le beta come un incubo, devo prepararmi al peggio o posso ancora sperare?
Arianna Prada
Arianna Prada

Buongiorno, come le hanno detto i colleghi l’ecografia che ha eseguito non è predittiva di come evolverà la gravidanza.
Per contro non è andata male, è presente un embrione e non sono stati evidenziati dei distacchi.
Aspetti quindi il prossimo controllo ecografico stando il più tranquilla possibile.
Cordiali saluti.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Distacco amniocoriale: tanti dubbi dopo la diagnosi.

23/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Il distacco tra le due strutture che costituiscono la placenta, il sacco amniotico e il sacco coriale ("guscio" della camera gestazionale), non coincide con il distacco della placenta, molto più grave.   »

Quali regole per prevenire la toxoplasmosi?

19/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Le regole che consentono di evitare il contagio da parte del Toxoplasma sono semplicissime ed efficaci.   »

Bimbo di sette mesi con un “buchetto” sopra il sederino: è preoccupante?

16/05/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Alessia Bertocchini

La presenza di una fossetta sacro-coccigea a fondo cieco, se non è associata ad altri segnali che possano far pensare a un problema della colonna vertebrale, non è significativa.   »

Fai la tua domanda agli specialisti