Paura per la misura del “trigono”

Dottoressa Elsa Viora A cura di Dottoressa Elsa Viora Pubblicato il 21/03/2023 Aggiornato il 21/03/2023

Se il medico che effettua l'ecografia rileva qualcosa di anomalo, lo comunica: è una certezza che deve suggerire di non preoccuparsi quando dice che va tutto bene.

Una domanda di: Anna
Salve ho effettuato l’eco di accrescimento: risulta il trigono di 10,3 mm. Sono tanto spaventata.
Elsa Viora
Elsa Viora

Gentile Anna,
con il termine “trigono” si intende la misura del ventricolo cerebrale posteriore che è una struttura posta all’interno della testa del feto. La misura è considerata normale fino a 10 mm.
Da quanto mi scrive, nel suo caso la misura è 10,3 mm quindi nei limiti di norma.
Se il medico che le ha fatto l’ecografia avesse osservato qualche cosa di anomalo, glielo avrebbe detto quindi stia tranquilla, non lo avrebbe tenuto nascosto.
Se ha dei dubbi, l’unico modo per avere informazioni più precise è riparlarne con il medico che le ha fatto l’ecografia.
Spero di essere stata utile.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Gravidanza che non si annuncia dopo 7 mesi di tentativi: si deve ricorrera alla PMA?

24/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Di solito, se la coppia è giovane, prima di indagare sulla sua fertilità, si attende che trascorra un anno di tentativi di concepimento andati a vuoto. Qualora il ginecologo suggerisca di ricorrere alla procreazione medicalmente assistita prima di questo lasso di tempo probabilmente esclude la possibilità...  »

Piccolissima che non gradisce il cambio del latte

17/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Migliori

Il sapore e la consistenza di un nuovo tipo di latte possono non essere accettati subito di buon grado dal neonato ed è per questo che è consigliabile che il cambiamento avvenga con gradualità, iniziando con una sola poppata.   »

Si può ridatare la gravidanza una seconda volta?

14/06/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

La ridatazione ecografica può essere eseguita una volta sola nel primo trimestre (quando c'è più di una settimana di differenza tra il calendario ostetrico e le dimensioni effettive del feto), dopodiché se il bambino risulta più piccolo dell'atteso non si può più attribuire il dato a un concepimento...  »

Fai la tua domanda agli specialisti