Paura per le beta che aumentano di poco

Dottor Bruno Mozzanega A cura di Dottor Bruno Mozzanega Pubblicato il 07/10/2022 Aggiornato il 13/03/2023

Una volta stabilito che la gravidanza è iniziata e dopo aver appurato che l'embrione è vitale è inutile ripetere il dosaggio delle beta in quanto il ritmo con cui aumentano non dice nulla su come evolverà la gravidanza.

Una domanda di: Zajra
Salve, la mia ultima mestruazione è stata il 29 agosto, ovulazione 8 settembre. Il 24 settembre test di gravidanza positivo, il 28 settembre prime beta 671, 4 ottobre seconde beta 1353, 6 ottobre terze beta 1560. La ginecologa non si è pronunciata ma ha voluto vedermi subito e contro tutte le mie ormai perse speranze abbiamo visto camera gestazionale sacco vitellino e embrioncino di 1,5 mm con attività cardiaca presente. Rimango con i piedi per terra ma l’ecografia un po’ mi ha rincuorata: secondo lei queste beta così lente preannunciato che ci sarà sicuro un aborto o posso in parte sperare che la gravidanza proceda? Grazie per la disponibilità.
Bruno Mozzanega
Bruno Mozzanega

Cara signora, le beta stanno aumentando (e questo è un buon segno), mentre il ritmo con cui lo stanno facendo non ha valore predittivo, ovvero nulla ci dice su come evolverà la gravidanza. Il dato ecografico è inequivolcabile: è perfetto. Lei può sperare certamente in una gravidanza normale, che evolva regolarmente e si concluda in modo felice, mettendo in conto tutti i rischi e le incognite di ogni altra gravidanza. Né più né meno. Direi quindi di attendere con fiducia il prossimo controllo. Le auguro di cuore che tutto vada per il meglio, mi tenga aggiornato.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Mal di gola che ritorna dopo la cura con antibiotico

28/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

A fronte di un mal di gola che si ripresenta dopo quattro giorni dal termine della cura con antibiotico è opportuno fare un tampone per escludere la responsabilità dello streptococco.   »

PMA e perdite marrone dopo il transfer

28/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Francesco Maria Fusi

In un terzo delle gravidanze iniziate grazie alla procreazione medicalmente assistita si manifestano perdite che però non hanno significato né valore prognostico.   »

Aborto spontaneo: l’espulsione potrebbe non avvenire naturalmente?

26/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Dopo un mese da un'interruzione spontanea della gravidanza, se l'utero non si è ripulito spontaneamente, è prassi intervenire con il raschiamento. A volte, in alternativa, è possibile anche impiegare i farmaci.  »

Si può concepire di nuovo prima del capoparto?

12/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

La prima ovulazione dopo il parto può verificarsi quando ancora non si sono ripresentate le mestruazioni e questo vale anche se si allatta, quindi è possibile avviare una gravidanza prima che si manifesti il capoparto.   »

Fai la tua domanda agli specialisti