Paura per quanto rilevato dall’apparecchietto che fa sentire il battito del feto

Dottor Francesco Maria Fusi A cura di Dottor Francesco Maria Fusi Pubblicato il 07/12/2023 Aggiornato il 07/12/2023

Nato per tranquillizzare le mamme in attesa, l'apparecchietto che rileva il battito del cuoricino del feto a volte può essere, invece, fonte di ansia. Se così fosse, meglio affidarsi ai movimenti fetali che si avvertono nel pancione.

Una domanda di: Speranza
Buongiorno sono, in teoria a 13+5 ma martedì la mia bimba risultava dal CRL (61.5mm) essere 6 giorni indietro (con PMA non è un problema?). Abbiamo visto i vari organi e tutto è al posto giusto. Ho l’apparecchietto per sentire il cuore del feto e ogni tanto lo uso ma a volte mi sono accorta che il battito risulta sui 150/155 quando fino a circa una settimana fa invece arrivava o superava i 160. Ma va bene o è un problema?
Francesco Maria Fusi
Francesco Maria Fusi

Cara signora, il battito fetale normale è tre 130 e 160, quindi non capisco la ragione della sua preoccupazione. Per quanto riguarda l’apparecchietto per uso domestico che rileva il battito cardiaco del feto non lo considero uno strumento da consigliare, soprattutto alle future mamme ansiose che spesso vengono tutt’altro che tranquillizzate dal suo impiego, come lei infatti dimostra con questa sua lettera. Può infatti accadere che il cuore non si senta subito (per via della posizione assunta dal bambino) oppue appunto che ci si spaventi per la conta dei battiti (come nel suo caso) quando invece non ce ne sarebbe motivo. Il mio parere è quello di aspettare con pazienza di avvertire i movimenti del bambino per poi affidarsi a questi per essere sicure che tutto va bene. È solo un’opinione, comunque, poi ciascuna donna è ovviamente libera di fare quel che più crede.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Mal di gola che ritorna dopo la cura con antibiotico

28/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Professor Giorgio Longo

A fronte di un mal di gola che si ripresenta dopo quattro giorni dal termine della cura con antibiotico è opportuno fare un tampone per escludere la responsabilità dello streptococco.   »

PMA e perdite marrone dopo il transfer

28/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Francesco Maria Fusi

In un terzo delle gravidanze iniziate grazie alla procreazione medicalmente assistita si manifestano perdite che però non hanno significato né valore prognostico.   »

Aborto spontaneo: l’espulsione potrebbe non avvenire naturalmente?

26/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

Dopo un mese da un'interruzione spontanea della gravidanza, se l'utero non si è ripulito spontaneamente, è prassi intervenire con il raschiamento. A volte, in alternativa, è possibile anche impiegare i farmaci.  »

Si può concepire di nuovo prima del capoparto?

12/02/2024 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

La prima ovulazione dopo il parto può verificarsi quando ancora non si sono ripresentate le mestruazioni e questo vale anche se si allatta, quindi è possibile avviare una gravidanza prima che si manifesti il capoparto.   »

Fai la tua domanda agli specialisti