Bimbo che cresce poco

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 11/01/2018 Aggiornato il 11/01/2018

Un aumento di peso di due chili scarsi in tre mesi e mezzo è realmente troppo modesto e può richiedere l'introduzione di un supplemento di latte.

Una domanda di: Manuel
Mio figlio è nato il 18.09.2017 e pesava 3280 al momento della dimissione. Pesava invece 5130 il 3 gennaio. La pediatra dice di dare una aggiunta: è allattato esclusivamente al
seno(niente ciuccio ), mangia ancora ogni 2 ore, mani e piedi spesso freddi, ma non urla di fame e dopo mangiato è tranquillo (la pediatra dice che si
accontenta ).Mia moglie non è molto contenta della aggiunta. Voi che ci consigliate?
Leo Venturelli
Leo Venturelli

Caro papà: mi viene il dubbio che ci sia un errore nella segnalazione dei pesi … Se adesso pesa 5.130 è davvero troppo poco e c’è ragione di somministrare il latte artificiale, come suggerito dalla vostra pediatra. Ma fino a ora è cresciuto così poco: 2 chili scarsi in 3 mesi e mezzo, senza che i controlli precedenti abbiano evidenziato il problema? E poi è strano che un bimbo di più di 3 mesi e mezzo richieda ancora il seno ogni 2 ore: in genere in quest’epoca i bambini si sono già abituati a fare 5 pasti al giorno, uno ogni 4 ore! Urge controllo della curva di crescita e una verifica di quanto il bambino mangia nell’arco della giornata. Se invece il peso è diverso, maggiore, allora è tutto di nuovo da discutere. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Bimbo che si sveglia piangendo: cosa può essere?

22/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

A fronte di un improvviso cambiamento nei ritmi del sonno è opportuno prima di tutto escludere la presenza di un disturbo fisico.   »

Sull’intervallo tra due vaccini vivi attenuati

22/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Leo Venturelli

La somministrazione di due vaccini vivi attenuati a una distanza inferiore alle 4 settimane può compromettere l'efficacia del secondo vaccino.  »

Iperattivita e prodotti omeopatici

16/02/2021 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Angela Raimo

L'iperattività (se di iperattività si tratta davvero) è segno di una malattia seria, non si può pensare di affrontarla con il fai-da-te.   »

Fai la tua domanda agli specialisti