Dentini: va bene quello che sta succedendo?

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 22/11/2017 Aggiornato il 23/11/2017

Esiste un ordine secondo cui i dentini spuntano nella maggior parte dei casi, ma se non viene rispettato non c'è di che preoccuparsi.

Una domanda di: Lucia
La bimba ha 11 mesi e il primo dentino lo ha messo a 10 mesi, naturalmente
uno dei dentini sotto. Adesso stanno nascendo gli incisivi superiori e
laterali e sotto solo 1. Lo posso considerare un percorso classico della
crescita dei dentini o c\’è qualcosa di diverso?
Leo Venturelli
Leo Venturelli

Cara mamma, l’epoca della dentizione è influenzata dalla familiarità per cui
è probabile che nella vostra famiglia ci siano dei “tardivi” visto che di
norma i primi denti spuntano tra i cinque e gli otto mesi di vita. Il
ritardo rispetto alla media non è comunque significativo dal punto di vista
medico né esprime qualcosa di particolare. L’ordine con cui in genere
spuntano i denti è questo: prima i due incisivi inferiori centrali (i dentini
davanti in basso); poi i quattro incisivi superiori (dentini davanti in
alto); quindi i due restanti incisivi inferiori, i quattro premolari, i
quattro canini. Mediamente questa prima fase della dentizione si conclude
tra i 18 e i 24 mesi. Questa sequenza rappresenta quello che succede nella
“maggior parte dei casi” ma se anche la sua bambina non la rispettasse non
ci sarebbe nulla di cui preoccuparsi. Con cordialità.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Tutti figli maschi: casualità o genetica?

24/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Professor Paolo Gasparini

Ogni fecondazione costituisce una storia a sé e ogni volta si hanno le stesse probabilità di concepire un maschio o una bambina. È, dunque, sempre il caso a "tirare i dadi".  »

Concepimento: dopo due mesi non si è ancora verificato, c’è da preoccuparsi?

16/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Non fa bene alla fertilità di coppia farsi prendere dall'ansia del risultato immediatamente dopo aver deciso di avere un figlio. Non è, infatti, automatico che la gravidanza inizi quando viene decisa, ma questo non è affatto preoccupante.  »

Distacco amniocoriale che non si riassorbe con il passare delle settimane

14/06/2022 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

In presenza di un distacco amniocoriale che non si risolve non serve intensificare i controlli, mentre sono utili il riposo e un'alimentazione che favorisca l'attività dell'intestino, perché la stipsi può favorire la comparsa prematura di contrazioni uterine.   »

Fai la tua domanda agli specialisti