Melatonina a sei mesi?

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 17/11/2017 Aggiornato il 17/11/2017

Secondo il "bugiardino", la melatonina si potrebbe somministrare dopo i sei mesi di vita, ma ci sono specialisti che prima dell'anno la sconsigliano.

Una domanda di: Milena
Salve sono una mamma di un bambino di sei mesi e volevo chiederle se posso
dargli qualche gocce di MELAMIL MILITE.. lui si addormenta bene ma e\’ solo
Il pisolino prima di cena, un incubo e\’ stanco e rognoso ma non riesco ad
addormentarlo in casa se esco si ma a casa e\’ faticoso! volevo sapere se
potevo dargliele o e\’ troppo piccolo..
Grazieee
Stefano Geraci
Stefano Geraci

Cara signora,
nei foglietti di accompagnamento presenti nelle confezioni dei preparati a base di melatonina c’è scritto:
“Non ci sono studi specifici che valutino la somministrazione di melatonina nel primo anno di vita, ma vista la relativa assenza di effetti collaterali e il fatto che la produzione endogena non viene alterata si potrebbe consigliarne l’utilizzo anche dopo i 6 mesi di vita”. Posto questo, personalmente sotto l’anno di vita non la consiglio. Magari si può tentare con la camomilla.
Potrebbe fare un bagno caldo alla sera per rasserenarlo e farlo rilassare. Il rituale della nanna, sempre uguale, può a poco a poco abituarlo ad addormentarsi con meno resistenze. Cordialmente.

Il parere dei nostri specialisti ha uno scopo puramente informativo e non può in nessun caso sostituirsi alla visita specialistica o al rapporto diretto con il medico curante. I nostri specialisti mettono a disposizione le loro conoscenze scientifiche a titolo gratuito, per contribuire alla diffusione di notizie mediche corrette e aggiornate.

Se non trovi la risposta al tuo quesito, fai la tua domanda ai nostri specialisti. Ti risponderemo prima possibile. Fai una domanda all’esperto



Concorso riparti con catrice 2020

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Sovrappeso: è di ostacolo alla fertilità? Assolutamente sì

29/06/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Claudio Ivan Brambilla

Molti chili di troppo interferiscono sull'attività delle ovaie, a volte al punto da causare la formazione di ovociti difettosi, che non possono essere fecondati.   »

Stereotipie o conseguenze del lockdown?

29/06/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dott. Leonardo Zoccante

E' verosimile che i forti cambiamenti imposti dall'isolamento a cui ha costretto la pandemia abbiano influito sul comportamento dei bambini, tuttavia ci sono manifestazioni anomale che potrebbero essere spia di altro.   »

Coronavirus: indebolito o no? E le scuole riapriranno?

12/06/2020 Gli Specialisti Rispondono di Professor Matteo Bassetti

Il Sars-CoV-2 è andato senza dubbio incontro a modificazioni che l'hanno reso meno aggressivo. Così è verosimile che a settembre bambini e adolescenti potranno (finalmente) tornare a scuola.  »

Fai la tua domanda agli specialisti