ELEONORA8184 [uid:2058]

Redazione A cura di “La Redazione” Pubblicato il 28/11/2012 Aggiornato il 28/11/2012

Risponde: Dottoressa Francesca Pinto

Una domanda di: ELEONORA8184
Buongiorno dottoressa, ho una bimba di due mesi e una settimana che si chiama Nicole. Sono tre giorni che quando la mettiamo nella sua culla mentre si addormenta salta aprendo le braccine e gli occhi… lo fa per molto tempo con un intervallo di 30-35 secondi. Questo suo atteggiamento mi ha spaventato molto, perché prima non l'aveva mai fatto. Volevo chiederle un consiglio, ovvero se secondo lei si tratta di un problema e se occorre intervenire in qualche modo.
Grazie

Poiché è difficile trarre conclusioni senza valutare la bimba, le consiglio di farla visitare dalla pediatra. Potrebbero essere dei movimenti involontari, che possono manifestarsi in fase di addormentamento, ma senza conoscere ulteriori dettagli è difficile trarre conclusioni.

BimbiSani&belli cercherà la risposta che desideri, consultando fonti autorevoli e attendibili.
Il servizio è riservato ai maggiorenni.


Chiedilo a BimbiSani&Belli
Le informazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e l’utente. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti.

Gli Specialisti rispondono
Le domande della settimana

Coronavirus: è pericoloso per la fertilità maschile?

30/03/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottor Mario Mancini

Non c'è alcuna evidenza scientifica a supporto dell'ipotesi che il SARS-CoV-2 causi infertilità nell'uomo: si tratta dunque di una bufala.   »

Va bene questo valore delle beta?

30/03/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dottoressa Elisa Valmori

In sesta settimana, un valore dell'ormone beta-hCG superiore a 10.000 esprime che la gravidanza è in evoluzione, quindi è un ottimo segno.   »

Bimba di tre anni che fa sempre le stesse domande

26/03/2020 Gli Specialisti Rispondono di Dott. Leonardo Zoccante

E' normale che un bambino di tre anni chieda e richieda spesso le stesse cose: le risposte che ottiene (e che ci devono sempre essere) gli servono per consolidare le sue conoscenze.   »

Fai la tua domanda agli specialisti